Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Un Goya «italiano» al Prado

Francisco Goya y Lucientes, «Annibale vincitore che per la prima volta guarda l'Italia dalle Alpi». © Fundación Selgas-Falgalde

Madrid. Grazie a un accordo di collaborazione con la Fundación Selgas-Falgalde, proprietaria dell'opera, il dipinto di Francisco de Goya «Annibale vincitore che per la prima volta guarda l'Italia dalle Alpi» da fine settembre (e per sei anni) fa parte del percorso di visita della collezione di opere del pittore aragonese conservatenel Museo del Prado.
Goya dipinse la tela, una delle sue opere giovanili più significative, nella primavera del 1771 durante il suo breve soggiorno in Italia, dove giunse per partecipare al concorso dell'Accademia di Parma (il tema di quell'anno era appunto l'ingresso trionfale di Annibale in Italia), in cui si piazzò al secondo posto dopo Paolo Borroni, allievo di Bossi nell'accademia parmense.

La sua presentazione ufficiale al Prado come prima opera documentata di Goya risale al 1994, nell'ambito  della mostra del «Quaderno italiano» del pittore, acquisito ed esposto nell'ambito delle celebrazioni per il 175° anniversario della pinacoteca madrilena. A identificare la tela, l'anno prima,  era stato lo storico Jesús Urrea, all'epoca vicedirettore del museo, che si era imbattuto nell'opera studiando i fondi della collezione della Fundación Selgas-Falgalde. La sua ricerca è pubblicata nel Boletín del Museo Nacional del Prado, XIV, nº 32, 1993, pp. 59-66.

Carmen del Vando Blanco, edizione online, 18 ottobre 2011



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012