Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Rodcenko il rivoluzionario

A Palazzo delle Esposizioni la più grande antologica italiana del costruttivista

Aleksandr Rodčenko  Bambini su una barca, Carelia, 1933  © A. Rodčenko – V. Stepanova Archive   ©Moscow House of Photography Museum

Roma. «Se si desidera insegnare all’occhio umano a vedere in una nuova maniera, è necessario mostrargli gli oggetti quotidiani e familiari da prospettive e angolazioni totalmente inaspettate». Questa frase racchiude il nocciolo dell’opera di Alexandr Rodcenko, uno dei protagonisti delle avanguardie russe, costruttivista, firmatario con la compagna di lavoro e di vita Varvara Stepanova del manifesto «Produttivista» in occasione della storica mostra moscovita del 1921 «5x5=25». Pittura, design, teatro, cinema, grafica, fotografia, la sua arte spazia, sempre intendendo, come scrive nel 1923 Majakovskij, «l’elaborazione formale dell’artista solo come ingegneria, come un lavoro indispensabile per dar forma a tutta la nostra vita pratica».
Le prime foto che  Rodcenko pubblicò sono proprio le illustrazioni del poema di Majakovskij Pro Eto uscito lo stesso anno. Della «rivoluzione» in questo campo si occupa la mostra allestita dall’11 ottobre all’8 gennaio a

  • Aleksandr Rodčenko  Ritratto di madre, 1924  © A. Rodčenko – V. Stepanova Archive   ©Moscow House of Photography Museum
  • Aleksandr Rodčenko  Lili Brik. Ritratto per il poster “Knigi” (Libri), 1924  © A. Rodčenko – V. Stepanova Archive   ©Moscow House of Photography Museum
  • GDA415GDA 415 GDMostre
    Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
    Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
    Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012