Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Antiquari

Roma

Un perfetto negoziante cristiano

Una monografia di Loredana Lorizzo per De Luca Editori ripercorre la carriera di Pellegrino Peri, attivissimo antiquario romano di metà Seicento

François Bunel II (attr.), «L’inventario della bottega di un mercante d’arte al cospetto della vedova», 1590 ca, L’Aia, Mauritshuis

Roma. Accanto a tante ricerche su artisti e collezionisti «i mercanti possono offrire un punto di vista privilegiato e inedito per studiare un argomento», scrive Loredana Lorizzo, autrice per De Luca Editori di una monografia su Pellegrino Peri, uno dei pochi mercanti d’arte seicenteschi, noti dalle liste dell’Accademia di San Luca che dal 1635 riscuoteva le loro tasse, di cui si è riusciti a ricostruire biografia e attività. La figura del commerciante di opere d’arte, su cui sono fioriti studi solo negli ultimi anni e ben pochi sull’ambiente romano, emerge tra il terzo e il quarto decennio del Seicento e cresce parallelamente al diffondersi dei «generi pittorici» e di un collezionismo sempre più febbrile, lontano dai gusti antiquari ed elevati di inizio secolo e distaccato dalla modalità della committenza diretta.
Peri nasce intorno al 1624 a Genova e a 25 anni si trasferisce a Roma dove cambia tre volte tipologia commerciale prima di figurare nel 1655 come «venditore di quadri», attività che prosegue con successo fino alla morte, avvenuta nel 1699, lasciando ai figli una cospicua eredità.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Federico Castelli Gattinara, da Il Giornale dell'Arte numero 305, gennaio 2011


  • La copertina del volume su «Pellegrino Peri»

Ricerca


GDA gennaio 2020

Vernissage gennaio 2020

Il Giornale delle Mostre online gennaio 2020

RA Case d

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2020

Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012