Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

New York

Condo giocondo

Al New Museum le ironiche citazioni del pittore americano

George Condo, «Uncle Joe», 2005, collezione privata. Cortesia Simon Lee Gallery; © George Condo 2010

New York. Insieme a Julian Schnabel, Jean-Michel Basquiat e Keith Haring, George Condo è stato uno dei pittori americani protagonisti del revival internazionale della pittura negli anni Ottanta. Ebbe le sue prime mostre in alcune gallerie dell’allora artisticamente inesplorato East Village, a New York City, nel 1981, prima di raggiungere la notorietà. Dal 26 gennaio all’8 maggio, il New Museum presenta la retrospettiva dal titolo «George Condo. Stati mentali», che comprende oltre ottanta opere, tra pitture e sculture realizzate tra il 1982 e oggi. La mostra è divisa per «capitoli» che evidenziano l’ampiezza della produzione dell’artista e il suo eclettismo, oltre a esplorarne alcune idee centrali, in particolare lo studio della fisionomia umana e la sua capacità di esprimere diversi «stati mentali». La rassegna è curata da Ralph Rugoff, direttore della Hayward Gallery di Londra, che la coproduce, e da Laura Hoptman del New Museum. George Condo ha guardato ai grandi maestri del passato come Velázquez, Picasso e Arshile Gorky e lo si vede in alcuni ritratti presenti in mostra.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Viviana Bucarelli, da Il Giornale dell'Arte numero 305, gennaio 2011


Ricerca


GDA gennaio 2020

Vernissage gennaio 2020

Il Giornale delle Mostre online gennaio 2020

RA Case d

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2020

Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012