Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Vent'anni fa

Vent'anni fa

Il mercato dell’arte? Un contro mercato, anzi il luogo delle manipolazioni

Vale la pena di ricordare e confrontarle con un mercato finanziario oggi enormemente dilatato quanto l’eminente collezionista e docente Guido Rossi pubblicava vent’anni fa nel «Giornale dell’Arte» a proposito del mercato dell’arte: «Quello dell’arte è sempre stato, e continua a essere, un mercato governato dai soli intermediari. Essi cambiano nel tempo; agli artisti si sono via via sostituiti i mercanti, alcuni storici e critici d’arte, le case d’aste e così via. Ma se è preoccupazione primaria di ogni mercato evoluto disciplinare l’attività degli intermediari, nello scambio dell’opera d’arte il loro coincidere con coloro che sono responsabili nel creare il valore del bene, ha fatto sì che tale attività non sia mai stata disciplinata. (...) Le vendite mondiali all’asta di opere d’arte raggiungono in un anno un ammontare di non molto superiore agli scambi di un sol giorno alla borsa di New York (...) Lo scambio non avviene né per il consumo né in vista di un qualsivoglia rendimento che maturi come frutto del bene, né di un suo uso che non sia purament estetico.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

da Il Giornale dell'Arte numero 305, gennaio 2011


Ricerca


GDA gennaio 2020

Vernissage gennaio 2020

Il Giornale delle Mostre online gennaio 2020

RA Case d

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2020

Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012