Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia

È il momento di Paul Strand

Madrid e New York. Negli anni Trenta il fotografo statunitense Paul Strand, discepolo di Alfred Stieglitz, trascorse un lungo periodo in Messico, ospite del compositore Carlos Chávez. In quegli anni oltre a sviluppare una nuova coscienza politica e sociale, Strand  captò uno straordinario archivio visivo degli abitanti e delle architetture di un Paese in pieno cambiamento rivoluzionario. Un ritratto corale che La Fábrica pubblica nel libro Paul Strand en México, che riunisce 234 fotografie, 123 delle quali inedite e la mappa dei suoi viaggi. Le immagini sono accompagnate da testi di James Krippner, Alfonso Morales Carrillo, Katherine Ware, Leo Hurwitz, David Alfaro Siqueiros e Anthony Montoya. La pubblicazione contiene la versione restaurata dalla Cineteca di Bologna, con sottotitoli in inglese e in francese, del film «Redes», diretto da Emilio Gómez Muriel e Fred Zinnemann e prodotto da Strand per lo Stato messicano nel 1936. Il rinnovato interesse nei confronti di Paul Strand è testimoniato anche dalla eccezionale ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Roberta Bosco, da Il Giornale dell'Arte numero 305, gennaio 2011



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012