Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia

Cartoline dall’Egitto

Félix Bonfils, «Giza, turista in ascesa sulla grande piramide»

Bologna. Dal 16 settembre al 7 novembre il Museo Civico Medievale di Bologna ospita la mostra «Mémoires d’Égypte... da un Album fotografico del 1895», curata da Antonio Ferri, con la collaborazione scientifica di Claudio Busi e Italo Zannier e l’Associazione Culturale Bolognamondo. In mostra oltre 60 tra gigantografie e originali realizzati alla fine del XIX secolo da Antonio Beato, Félix Bonfils, M. Lekégian, A.D. Reiser fotografi fin-de-siècle che hanno operato in Egitto. Spiccano le fotografie «archeologiche» dell’italiano Beato, noto come «il fotografo dei Faraoni», che svolse la sua attività a Luxor dal 1860 al 1905. Le immagini esposte sono tratte da un album rilegato da Vittorio De Toldo di Venezia, anch’esso in mostra, con le fotografie scelte dagli stessi nobili italiani, purtroppo ignoti, che nel 1895 organizzarono un «safari fotografico» ante litteram. Catalogo Bononia University Press. A Bolognamondo si deve la riscoperta di Beato con la mostra «Il fotografo dei Faraoni: Antonio Beato in Egitto. 1860-1905» già a Bologna e Luxor e il relativo volume con testi degli storici della fotografia Claudio Busi e Italo Zannier e dell’egittologa Patrizia Piacentini. Con il Museo Civico Medievale realizza l’«Africa Cultural Project», di cui «Mémoires d’Egypte» è il primo evento e che darà risalto alle esplorazioni in Africa nell’Ottocento con i suoi protagonisti emiliani: Pellegrino Matteucci, Gustavo Bianchi, Romolo Gessi.

Giovanni Pellinghelli del Monticello, edizione online, 9 settembre 2010


  • Antonio Beato, «Saqqara, piramide di Zoser»

GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012