Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Meraviglie indifese nel ventre di Napoli

Napoli. «Distrutti gli ipogei greci, le antiche tombe sotto il museo archeologico, e molta dell’arte protetta un tempo dalle viscere della terra». In un viaggio nella città parallela, quella vastissima e sotterranea di Napoli, un libro reportage di Clemente Esposito, Gli ipogei greci della Sanità (Oxiana, Napoli 2010, e 18,00), denuncia le distruzioni e la scomparsa di reperti preziosi che avvengono ancora oggi nel sottosuolo di tufo della città. Tra questi i rarissimi ipogei con affreschi del rione Sanità con i monumentali blocchi di antiche tombe «gettate tra i rifiuti durante opere di sbancamento». Esposito, un ingegnere che dagli anni Sessanta esplora le centinaia di grotte artificiali sopra le quali vivono migliaia di napoletani, descrive le scoperte fatte da lui e dai suoi collaboratori speleologi in trent’anni di incredibili lavori «a contatto con le meraviglie indifese». Come la cava greca di Poggioreale i cui graffiti, che affascinarono gli studiosi Georges Vallet e Paul Arthur, sono ancora oggi un mistero, uno dei tanti da decifrare e proteggere nel ventre di Napoli.

...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Tina Lepri, da Il Giornale dell'Arte numero 299, giugno 2010


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012