Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Testatina

«Ci fosse una riunione di condominio dell'arte...»

Francesco Bonami

«Ci fosse una riunione di condominio dell’arte, “sor Checco” da Firenze farebbe la parte di quello che ti rompe i maroni perché le serrature non sono state cambiate e il portone resta aperto e così ti mettono la pubblicità in buca». Sor Checco, nella condita prosa di Luca Beatrice, è Francesco Bonami. Il «primo critico leghista» recensisce su  «Il Giornale» l’ultima provocazione bonamiana, «Si crede Picasso» (Mondadori), sequel di «Lo potevo fare anch’io» (2009), quasi un manuale di self-help che insegna «Come distinguere un vero artista da uno che non lo è». Beatrice (fresco autore a sua volta per Rizzoli di «Una storia revisionista dell’arte italiana») adombra che la perfidia critica del nerovestito curatore verso quei palloni gonfiati delle varie artistar, o artistarlet, nasconda una naturale «pavidezza» (sic). Bonami rifrigge antipatie già sbandierate altrove, dileggiando figure «non di primo livello, quasi sempre italiani», evitando gli intoccabili, come Barney e Prince («in fondo il buon Checco, tiene famiglia»).
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

da Il Giornale dell'Arte numero 299, giugno 2010


  • Luca Beatrice

GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia-Romagna

GDA409 Vedere nelle Marche

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012