Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Dear Sir

Dear Sir

Restauri, non ricami

«Una breve risposta all’articolo “Ascoli sì Ascoli no: W Ascoli!” (cfr. n. 297, apr. ’10, p. 8). Fra migliaia di giudizi lusinghieri sul restauro del Forte Malatesta registriamo quello sprezzante del dott. Magnifico; legittimo nei contenuti, in quanto opinione personale; inaccettabile nei modi e negli aggettivi usati. [...] Il pavimento in cotto è fuori da ogni dubbio filologicamente congruente, perfetto per matericità, cromia e posa in opera. Prima del restauro i pavimenti erano in graniglia anni Cinquanta e in ceramica anni Sessanta e Settanta: materiali tipici delle ristrutturazioni modello Ministero di Grazia e Giustizia. Le ringhiere in ferro interne, poste in opera in un solo ambiente, consentono di rileggere in modo egregio una successione edificatoria del monumento di primaria importanza. Abbiamo il sospetto che al dott. Magnifico sia sfuggito qualcosa. La scelta di non utilizzare corpi illuminanti di produzione seriale, usati in pizzerie e ristoranti di grido, è la conseguenza della unicità del Forte e di ogni suo elemento.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Pierluigi Salviati, da Il Giornale dell'Arte numero 299, giugno 2010


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012