Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Basilea

Che fisico, il mistico gotico

Matthew Barney in dialogo con l’iconografia cristiana nordica

Matthew Barney, «Drawing Restraint 2», 1988. Foto Michael Rees

basilea. Matthew Barney ha concepito una sua personale aperta dal 12 giugno al 3 ottobre  presso lo Schaulager come una continuazione e una retrospettiva delle sue performance dedicate alle limitazioni fisiche e psicologiche autoindotte e che trovano sviluppo nella forma della scultura, del disegno e della fotografia. «Prayer Sheet with the Wound and the Nail» (foglio di preghiera con la ferita e il chiodo), questo il titolo della mostra curata da Neville Wakefield, si compone di due performance, di opere delle serie «Drawing Restraint» e di quadri e stampe  del Rinascimento nordeuropeo (tra gli autori, Dürer, Cranach e Holbein). «L’intenzione, spiega il curatore, è di avvicinare due filoni separati da cinquecento anni: uno è quello dell’iconografia cristiana medievale e l’altro l’idea di costrizione. La maggior parte delle opere antiche viene dal Kunstmuseum di Basilea, una scelta che ha un senso dal momento che tutto il lavoro di Matthew è site specific». La prima performance si pone in relazione con un quadro di Hans Baldung Grien.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

William Oliver, da Il Giornale dell'Arte numero 299, giugno 2010


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012