Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Muse inquietanti e quotidiane

Una delle opere di Mario Calandri esposte a Palazzo Salmatoris a Cherasco (Cn)

Cherasco (Cn). Che Mario Calandri (1914-93) fosse un pittore di talento pari all’incisore lo conferma una retrospettiva aperta al Palazzo Salmatoris dal 12 giugno al 18 luglio. «Il segno del quotidiano» è un titolo che indica la presenza di incisioni, ma allude anche ai disegni nei quali è evidente come alla base dell’opera dell’artista torinese fosse una prodigiosa attitudine «mimetica» che dava origine anche ai dipinti (una trentina quelli esposti) e che trovava ulteriore compimento negli acquerelli, pagine di una quotidianità appartata, tra studio, casa e Accademia. Sono atmosfere che appaiono lontane da certi sulfurei collage degli anni Sessanta, dedicati a nudi, luna-park, bagni pubblici e case di tolleranza: salvo poi riconoscere un filo conduttore consistente in una sensuale interrogazione del vero e dei suoi recessi.

...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Franco Fanelli, da Il Giornale dell'Arte numero 299, giugno 2010


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012