Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Vienna

Coppia di fatto, ma separati in casa

Baselitz e Hirst si collezionano a vicenda, ma non vogliono esporre vis-à-vis

Da sinistra, Klaus Albrecht Schröder, direttore dell’Albertina di Vienna, e Damien Hirst

Vienna. Damien Hirst e Georg Baselitz hanno cambiato idea sull’allestimento di una mostra di loro opere all’Albertina di Vienna, prevista nel maggio 2011. L’idea originaria del direttore Klaus Albrecht Schröder era quella di accostare opere dei due artisti, che si collezionano a vicenda. L’Albertina, dopo le esitazioni dei due, ne presenterebbe ora le opere accanto alla collezione permanente, ma in sale separate. Schröder ha elaborato il progetto della mostra l’anno scorso, quando Baselitz gli aveva chiesto se fosse interessato a presentare l’installazione di Hirst «Contemplating a Self-portrait as a Pharmacist» (1996) che stava per acquistare. Baselitz  ha venduto gran parte della sua collezione quando nel 2006 si è trasferito dal castello di Derneburg nelle proprietà di dimensioni contenute di Monaco e Imperia. L’artista tedesco ha conservato alcune opere di Hirst, che è uno dei suoi artisti preferiti, ma «Contemplating a Self-portrait as a Pharmacist» è lunga più di tre metri e alta due: impossibile trovarle posto in una delle nuove abitazioni.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Martin Bailey, da Il Giornale dell'Arte numero 299, giugno 2010


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012