Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Parigi

Santa Madre Russia

Al Louvre oltre 400 opere dimostrano che nella terra di Pietro il Grande non si realizzarono solo icone

Icona raffigurante i santi Boris e Gleb, Novgorod, metà del XIV sec., © Mosca, Musée historique d’État

parigi. L’anno franco-russo s’inaugura, dal 5 marzo al 24 maggio, con una mostra al Louvre, «Santa Russia, l’arte russa, dalle origini a Pietro il Grande», che attraverso oltre 400 opere, molte mai viste in Europa occidentale, invita a scoprire la storia della Russia cristiana dal IX secolo al primo quarto del Settecento. Il percorso è cronologico, con un’intenzione espressamente pedagogica per dissipare l’idea diffusa che tutta l’arte sacra russa si riassuma nelle icone. La storia della Russia cristiana comincia con le prime conversioni, simboleggiate dal battesimo del principe Vladimir a Kiev nel 988: è un periodo di rivalità tra influenza latina, vichinga e bizantina. Il modello ecclesiastico di Costantinopoli prende il sopravvento, ma l’Occidente latino continua a rappresentare un’aspirazione. La prima arte cristiana, nel XII si diffonde nei principali centri di sviluppo dell’epoca (Kiev, Cernigov, Novgorod, Pskov, Rostov e Tver); il XIII secolo rappresenta una frattura importante, con la dominazione dei Mongoli.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Anna Maria Merlo, da Il Giornale dell'Arte numero 296, marzo 2010


  • Madonna di Vladimir, icona su legno, Museo di Stato Vladimir e Souzdal, Russia

Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012