ALLEMANDI NUOVO SITO 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Gallerie

New York

Armory, wow!

La mostra mercato, dotatasi di un settore moderno, ha risvegliato l’interesse dei galleristi: per questo, coraggiosamente, ne invita 46 in più

Katelijne De Backer, direttore dell'Armory Show 2010 © David Willems

new york. In un momento di ristrettezze economiche com’è quello attuale, la 12ma edizione annuale dell’Armory Show di New York, aperta dal 4 al 7 marzo, opta per una tattica coraggiosa, portando il numero degli espositori a 285, 46 in più rispetto al 2009. Tra i nuovi partecipanti la Other Criteria, di proprietà di Damien Hirst, alla sua prima partecipazione a una fiera d’arte, che presenta edizioni limitate di pezzi progettati dall’artista, e Lora Reynold, galleria attiva da cinque anni a Austin, in Texas, gestita da una ex dipendente di Anthony d’Offay e Matthew Marks. La fiera, che lo scorso anno ha registrato 56mila visitatori, avrà un settore dedicato al contemporaneo, con 211 gallerie, e uno al moderno, con 74 stand. L’Armory Show è di proprietà della Merchandise Mart, una conglomerata con sede a Chicago che gestisce anche Art Chicago, la Toronto International Art Fair e la fiera Volta.  Gli organizzatori sono ottimisti, dopo una stagione autunnale caratterizzata dalla crescente richiesta di partecipazioni anche dopo la scadenza dei termini per presentare la domanda.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Lindsay Pollock, da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Uno stand dell'Armory Show a New York
  • Una prospettiva degli stand dell'Armory Show a New York
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012