Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Parigi

Presi per il collo dai «cols rouges»

Gli spedizionieri dell’Hôtel Drouot sono l’incubo dei commissaires-priseurs, che finora non hanno potuto evitare di servirsene. Ma da dicembre è stato proibito loro di intervenire nelle vendite

Due «cols rouges» alla vendita di arte asiatica della collezione Vérité dello scorso ottobre a Drouot Richelieu Foto: D.R.

parigi. «Il 2009 è stato caratterizzato da aste di alto livello», sottolinea Georges Delettrez, presidente di Drouot Holding, in un comunicato stampa del 23 dicembre, annunciando un fatturato di 410 milioni di euro in oggetti venduti dalla sala d’aste parigina. Il 2009 passerà però alle cronache per uno scandalo di alto livello, che ha coinvolto principalmente i «commissionnaires», spedizionieri incaricati del trasporto di opere d’arte soprannominati «cols rouges» o «collets rouges» per la divisa nera col colletto rosso. Gli spedizionieri di Drouot sono riuniti nell’Union des Commissionnaires de l’Hôtel de Ventes (Uchv), società (che conta 110 membri) fondata nel 1832 e a cui nel 1860 Napoleone III concedette il monopolio dei servizi dell’Hôtel de Ventes. I commissionnaires lavorano in regime di quasi monopolio, e sono ingaggiati anche da Artcurial e Christie’s Parigi. Se da Drouot si sono resi insostituibili, sono comunque poche le case d’asta, come Camard, che riescono a fare a meno dei loro servizi. «Da dieci ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Armelle Malvoisin, da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012