Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

L’Italia partecipa ai lavori, ma senza seggio

parigi. Presso l’Unesco, dal 1° al 3 dicembre scorso, si è svolta la II sessione del Meeting degli Stati Parte della Convenzione Unesco del 2001 sulla Protezione del Patrimonio Culturale Sommerso, entrata in vigore il 2 gennaio 2009. Tra i diversi punti in agenda sono state approvate le linee guida operative e nominato il comitato tecnico e scientifico di sorveglianza sull’applicazione della Convenzione: eletti 11 candidati, in carica per due anni, rappresentanti di Spagna, Portogallo, Saint Lucia, Messico, Slovenia, Panama, Croazia, Bulgaria, Iran, Ucraina e Lituania. Nessun seggio all’Italia, che ha partecipato ai lavori come osservatore con una delegazione costituita da alcuni esponenti della Soprintendenza del Mare (con in testa il soprintendente Sebastiano Tusa), il capitano Guido Barbieri del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio culturale, Annalisa Zarattini della Soprintendenza ai Beni archeologici del Lazio, Sabrina Urbinati della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Milano-Bicocca, Marina Misitano della rappresentanza permanente d’Italia presso l’Unesco, e il professor Tullio Scovazzi dell’Università di Milano-Bicocca.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Silvia Mazza, da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012