Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Nel nido del Romanticismo spagnolo

madrid. Dopo una chiusura per restauri di oltre nove anni, il Museo Romantico ha riaperto le sue porte, sotto la direzione di Begoña Torres, con il nome di Museo Nacional del Romanticismo. La sua sede nel palazzo del Marchese di Matallana, è stata adeguata alle esigenze del XXI secolo con una ristrutturazione integrale che è costata al Ministero della Cultura oltre 9 milioni di euro. Il museo (http://museoromanticismo.mcu.es), che si distingue per una chiara vocazione didattica, è stato istituito nel 1921 grazie alla donazione del marchese de la Vega-Inclán. L’eterogenea collezione, formata da 7.780 pezzi (di cui il 40% esposti per la prima volta proprio grazie al nuovo allestimento), comprende opere di gran valore come il «San Gregorio Magno» di Goya, la «Sátira del suicidio romántico» di Leonardo Alenza e il «Ritratto di Mariano José de Larra» di José Gutiérrez de la Vega. Inoltre il museo possiede circa 250 miniature, in maggioranza ritratti, e un’ampia collezione di fotografia, completa di immagini stereoscopiche e di un’eccezionale raccolta di «diafanorami», riproduzioni fotografiche per lo più di metà Ottocento, illuminate dal retro e allestite in forma di teatrini.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Roberta Bosco, da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012