Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

De Chirico e Carracci in cambio di stoffe

Caravaggesco francese della cerchia di Nicolas Regnier, «San Sebastiano trafitto dalle frecce», collezione Croff

torino. È iniziata quasi per caso la storia che portò il ricco mercante milanese Abdone Croff a creare una considerevole collezione d’arte. Nato nel 1893, ereditò dal padre Livio la fortunata attività di stoffe e tessuti e negli anni Trenta iniziò ad accettare quadri e sculture come pagamento. La sua collezione, confluita nella Fondazione Guelpa di Ivrea nel 2005, è esposta alla Fondazione Accorsi sino al 30 maggio. Qui sono visibili 20 delle 50 opere che Abdone Croff raccolse sino alla sua morte, avvenuta per un incidente automobilistico nel 1946. «Capolavori della collezione Croff di Ivrea» (catalogo Umberto Allemandi & C.) presenta dunque i dipinti antichi di Annibale Carracci, Giovanni del Biondo, Neri di Bicci e quelli moderni e contemporanei di Giorgio de Chirico, Francesco Pagliazzi, Pietro Annigoni, Antonio Bueno e altri. «La mostra nasce dagli studi miei e di Franco Monetti, commenta la direttrice della Fondazione Accorsi Arabella Cifani, dedicati alla collezione. Ci è parsa da subito molto bella, con ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Jenny Dogliani, da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010


  • Annibale Carracci, «Ritratto d'uomo», collezione Croff

GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012