Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

La Croce Longari

Il volto del Cristo agonizzante della «Crux dolorosa» toscana trecentesca

Dal 26 febbraio al 5 aprile al Museo Diocesano di Milano è esposta la «Crux dolorosa», uno straordinario Crocifisso toscano trecentesco della collezione Longari, sottoposto a un restauro (che ha portato anche al ripristino filologico delle braccia del Cristo, ora disposte secondo la presunta marcata inclinazione originaria) durato oltre due anni e mezzo a opera di Antonella Ortelli e Luca Quaranta di Milano. La presentazione del capolavoro, i cui caratteri plastici e stilistici (la tensione anatomica del Cristo, la smorfia agonizzante del volto e l’esasperato spasmo del corpo morente) consentono di datare il Crocifisso tra il terzo e il quarto decennio del XIV secolo e di assegnarlo a un anonimo scultore facente parte di un gruppo di intagliatori di Crocifissi attivi in Italia centrale, è accompagnata dal volume «Un crocifisso lucchese del Trecento» (Umberto Allemandi & C.): è uno studio approfondito di Luca Mor e Guido Tigler sia sulla «Crux dolorosa» esposta, sia sulla scultura lignea medievale in Lucchesia, grazie anche alla campagna fotografica di Christian Ceccanti che documenta, per la prima volta, il repertorio di gran parte dei Crocifissi (alcuni inediti) databili tra la metà del Duecento e la metà del Trecento nella diocesi di Lucca.

da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012