ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Gallerie

Madrid

Un pallido Arco-baleno

118 partecipanti dopo un prefiera di fuoco e l'armistizio tra l'organizzazione che bada al fatturato e i galleristi che reclamano selettività

Daniela Edburg, Death by Cake, 2005: la fotografa è presente ad Arco nello stand di Adhoc Galería (Vigo)

madrid. La pace è tornata ad Arco. La principale fiera spagnola d’arte contemporanea apre come previsto dal 17 al 21 febbraio, con 118 gallerie,  comprese le 70 ribelli che avevano minacciato di boicottare la manifestazione se Luis Eduardo Cortés, presidente di Ifema (l’ente fieristico organizzatore), avesse ammesso il gallerista di Barcellona Manuel Barbié, recentemente coinvolto in uno scandalo relativo all’esposizione di alcune opere delle avanguardie russe di contestata attribuzione. Il caso Barbié (va detto che il gallerista ha ritirato spontaneamente la sua iscrizione) è stata la punta dell’iceberg di un lungo scontro tra le gallerie e  l’organizzazione della fiera, accusata di autoritarismo e di avere privato il comitato consultivo, formato da 13 componenti, delle sue prerogative decisionali: compongono l’organismo le gallerie spagnole Elvira González, Elba Benítez, Espacio Mínimo, Carreras Múgica, Polígrafa Obra Gráfica ed Espaivisor, oltre ad Alexander and Bonin di New York, Anthony Reynolds di Londra, Carlier di Berlino, Chistopher Grimes  di Santa Monica, Cristina Guerra di Lisbona, Leme di San Paolo e nächst St Stephan di Vienna.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Roberta Bosco, da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012