Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Parigi

Penso dunque rubo

L’appropriazionista Sturtevant: la replica come arte concettuale

Sturtevant, Catalogue cover © The Walt Disney Company

parigi. L’arte concettuale in due diverse declinazioni occupa il Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris. Dal 5 febbraio al 25 aprile, «Manovre diversive del pensare» presenta una scelta delle principali opere della statunitense Elaine Sturtevant (classe 1930), che vive e lavora a Parigi e appartiene alla corrente degli «appropriazionisti». Sturtevant dagli anni Ottanta ha replicato opere di artisti come Marcel Duchamp, Andy Warhol, Jasper Johns, Joseph Beuys, Frank Stella o Félix González-Torres, alcuni dei quali anche prima che diventassero famosi a livello internazionale. L’obiettivo dell’opera è stimolare il discorso critico, sottolineando la costruzione delle icone dei tempi moderni. Per la sua prima mostra monografica parigina, la Sturtevant ha prodotto un’opera inedita, «Casa degli orrori», un treno fantasma a grandezza naturale, e presenta per la prima volta anche «Tango elastico», una pièce teatrale in tre atti trasmessa da nove monitor. Dal 19 febbraio al 2 maggio altri spazi del museo sono dedicati agli «Orizzonti» dell’olandese Jan Dibbets (1941), che lavora da anni sulla prospettiva, principio centrale dell’arte occidentale, utilizzando la fotografia.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Anna Maria Merlo , da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010


  • Sturtevant, Catalogue cover © The Walt Disney Company

GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012