Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Milano

Le oscillazioni di Dorfles

A Palazzo Reale un «pittore clandestino», ma tutt'altro che dilettante

Gillo Dorfles, Custodire l'intervallo, 1996, collezione privata

milano. Gillo Dorfles è studioso di estetica, disciplina di cui è stato docente all’Università, e critico d’arte militante, esploratore del gusto e delle mode e saggista attento ai fenomeni sociologici e ai mezzi di comunicazione di massa. Nato a Trieste nel 1910, è anche un artista e Milano, la città dove vive dal 1928, dove ha lungamente insegnato e dove ha scritto e pubblicato i suoi saggi (fra i più celebri Le oscillazioni del gusto del 1958, Il Kitsch del 1968, Mode&Modi del 1979, Fatti e fattoidi del 1997) gli dedica dal 26 febbraio al 23 maggio in Palazzo Reale la retrospettiva «Gillo Dorfles. L’avanguardia tradita», prodotta con la Fondazione Mazzotta e curata da Luigi Sansone. Sin dagli anni Trenta, prima ancora di iscriversi all’università, Dorfles si è dedicato alla pittura, servendosi della tecnica antica e sofisticata della tempera grassa all’uovo e nutrendosi di un immaginario sospeso tra Metafisica e Surrealismo, sulle orme del triestino Arturo Nathan. Nel 1948, a Milano, fonda con Munari, Soldati e Monnet il Mac, Movimento arte concreta, a cui partecipa da artista e teorico: al centro della loro ricerca, l’indipendenza dell’arte da ogni condizionamento ideologico, il rapporto con il mondo della produzione industriale, così vivace nella Milano del tempo, e l’osmosi tra tutte le arti. Dopo una lunga sosta, in cui si dedica alla scrittura e all’insegnamento, negli anni Ottanta riprende a disegnare e dipingere, creando nuove immagini visionarie, ibride e mutanti. La mostra (catalogo Mazzotta) allinea 150 opere: dipinti, grafiche, gioielli, stoffe, ceramiche, oltre a una ricca sezione fotografica in cui figura accanto agli artisti amici, a un corpus di documenti e a un video con interviste curate da critici e artisti.

© Riproduzione riservata

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012