Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Il futuro di Baratta con Galan ministro

La Biennale di Venezia non ha ancora nominato il direttore dell’edizione 2011, ma ha già il curatore del Padiglione Italia, Sgarbi. Il fatto che il ministro Bondi abbia anticipato la Biennale può essere variamente interpretato. La vulgata più diffusa è quella dell’ennesimo segnale di crisi nel rapporto tra Ministro e presidente della Biennale, Paolo Baratta, tale da alimentare le voci di un suo possibile esautoramento. Sgarbi lo interpreta, invece, come un indice del superamento della crisi. Sta di fatto che, ormai, la nomina del direttore delle Arti visive non è più rinviabile, a prescindere dal fatto che i tempi stringono. Con le prossime elezioni regionali escono dalla scena politica due protagonisti degli ultimi 15 anni, il sindaco di Venezia Massimo Cacciari e il governatore del Veneto Giancarlo Galan. Cioè i principali supporter di Baratta. A Cacciari potrebbe succedere il ministro Renato Brunetta, candidato al Comune per il PdL che, nel suo ambizioso progetto di palingenesi della città, coinvolgerà di certo la Biennale.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Lidia Panzeri, da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012