Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

La Corte e il ponte

Conti da rifare

«Valutare attentamente» le questioni ambientali. Ancor prima dei cantieri, i costi salgono di 1,5 miliardi di euro

roma. I magistrati contabili bocciano costi, traffico, «piano di fattibilità» del ponte sullo stretto di Messina e  raccomandano di «valutare attentamente» le questioni ambientali (denunciate più volte dai tanti contrari al ponte, da Italia Nostra a Legambiente, a gran parte dell’opposizione in Parlamento) «al fine di rendere compatibile l’intervento con le misure di tutela e protezione adottate nell’area». La voluminosa delibera è stata pubblicata il 15 gennaio. Le critiche sono pesanti, e documentate. Sotto accusa, al primo posto, i costi elevatissimi nel capitolo «Somme di realizzazione». La Corte dei Conti scrive che la spesa dell’opera «risultante dall’importo previsto nel progetto preliminare approvato nel 2003 ammonterebbe a 4,68 miliardi di euro» ma che invece, «nell’allegato Infrastrutture al Dpef 2009/2013 l’importo è indicato in 6,1 miliardi di euro». Un aumento di quasi 1,5 miliardi ancor prima dell’apertura dei cantieri. Irregolarità anche sulle somme già destinate a «opere di investimento» (cioè al ponte). La Corte segnala una preoccupante anomalia: quei soldi vengono usati per finanziare «spese correnti». Dubbi e preoccupazioni anche per le stime del traffico previsto tra le due sponde dello stretto. La Corte ricorda che «le valutazioni sono state effettuate nel 2001 e potrebbero verosimilmente non solo essere non più aggiornate ai tempi attuali, ma non coerenti con il quadro economico della sopraggiunta congiuntura economica». Pertanto i calcoli dei flussi dovrebbero essere aggiornati. Critiche anche sul modello progettuale e dubbi sulla fattibilità di quello che sarebbe il ponte a unica campata più lungo del mondo. Quindi pure dal punto di vista tecnico tutto andrebbe rivisto anche perché il progetto base del ponte risale al 1971. Insomma i rilievi della Corte dei Conti offrono nuovi elementi a chi è da sempre contrario al ponte.
© Riproduzione riservata

T.L., da Il Giornale dell'Arte numero 295, febbraio 2010



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012