GDA414 in edicola
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

MOSTRE

Un fiammingo peccatore

Personale dello scultore Johan Creten a Villa Medici

Johan Creten «la Perle noire»

Lo scultore fiammingo Johan Creten nel 1996 soggiornò come artista residente a Villa Medici e ora, ventiquattro anni dopo, torna nella Villa, sede dell’Accademia di Francia a Roma, per una sua ampia personale. Curata da Joëlle Tissier, la mostra dal titolo «I Peccati» sarà visibile fino al 25 maggio. In esposizione cinquanta opere in bronzo, resina e ceramica (nella foto, «La perle noire-Sète VI», 2018), quest’ultima materia d’elezione dell’artista che, partito dall’esperienza pittorica nelle Accademie di Belle Arti di Gand e Parigi, ha poi scelto la scultura come proprio mezzo espressivo.

Il tema del peccato è interpretato da Creten nella sua accezione non moralistica né censoria, ma come elemento costitutivo dell’esistenza, sotto le forme del desiderio, della lussuria, del dolore. Accanto alle sculture dell’artista saranno poste in dialogo opere di pittori e incisori cinque e seicenteschi come Luca da Leida, Hans Baldung, Jacques Callot e Barthel Beham. La mostra è accompagnata da un catalogo con testi di Colin Lemoine e Nicolas Bourriaud e fotografie di Gerrit Schreurs.

Arianna Antoniutti, da Il Giornale dell'Arte numero 412, novembre 2020

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA ABBONAMENTI 2021 gif CALENDARIO MOSTRE 2021 ALLEMANDI da conoscitori a conoscitori 223x223
GDA414GDA414 VERNISSAGEGDA414 GDECONOMIAGDA414 GDMOSTREGDA414 RA ASTE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012