Non solo Carnevale a Putignano

Aperto Palazzo Romanazzi Carducci e restaurate varie chiese nel paese della Grotta del Trullo, primo sito turistico della Puglia

Una sala di Palazzo Romanazzi Carducci
Barbara Antonetto |

Putignano (Ba). Dopo decenni in cui lo sviluppo manifatturiero e industriale ha rappresentato la connotazione prevalente, il paese a una quarantina di chilometri da Bari sta recuperando un’attenzione per il turismo, la cultura e il paesaggio che in realtà aveva manifestato ben prima di altri Comuni della Murgia oggi più noti, come Alberobello e Locorotondo.

Già negli anni Trenta infatti, grazie alla lungimiranza del podestà del luogo e all’amicizia che costui aveva stretto con il principe di Piemonte Umberto II, Putignano aveva messo in atto alcune importanti azioni di salvaguardia e valorizzazione dei propri beni, come l’inaugurazione del primo sito turistico della Puglia, la Grotta del Trullo, di dimensioni contenute ma con alcune caratteristiche uniche, come la ricchezza di concrezioni a meno di un metro sotto il piano stradale, la colorazione rossastra dovuta alla bauxite disciolta nell’acqua
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Il Santuario ipogeo di Monte Laureto a Putignano
Altri articoli di Barbara Antonetto