Per il 2020 un altro cinquecentenario: Raffaello

Un calendario ragionato di eventi per celebrare il maestro di Urbino: dalla sua città natale a Roma e Milano, fino a Parigi e Londra

Martin Bailey |

Roma. Il prossimo anno Raffaello prende il posto di Leonardo da Vinci con una serie di mostre in occasione del 500mo anniversario della sua morte. Leonardo è attualmente il protagonista di numerosi appuntamenti, con un’importante mostra blockbuster che aprirà in autunno al Louvre di Parigi (24 ottobre-24 febbraio 2020). Toccherà poi a Raffaello essere sotto i riflettori.

A differenza di Leonardo e Michelangelo (gli altri membri della triade di massimi artisti rinascimentali), che vissero fino a tarda età, Raffaello morì a soli 37 anni, il 6 aprile 1520. È universalmente noto per il suo bell’aspetto grazie agli autoritratti di inizio carriera. Urbino, sua città natale, darà il via alle manifestazioni alla Galleria Nazionale delle Marche (apertura prevista in ottobre), con la mostra «Raffaello e i suoi amici di Urbino», che presenterà il giovane artista nel contesto degli altri pittori attivi in
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Martin Bailey