Trump taglia: meno 90% per la cultura

Riduzioni drastiche dei finanziamenti e minacce di chiusura sono le scioccanti proposte del presidente

Donald Trump durante il discorso sullo stato dell’Unione © Official White House. Foto di Shealah Craighead
Helen Stoilas |  | Washington D.C.

Ancora una volta il presidente Donald Trump ha chiesto il taglio dei fondi al National Endowment for the Arts (Nea), al National Endowment for the Humanities (Neh), all’Institute of Museum and Library Services (Imls) e alla Corporation for Public Broadcasting. Il budget proposto per il 2019 include la proposta di «shut down» per queste organizzazioni «visto il considerevole sostegno dei privati e di altre fonti pubbliche e perché l’Amministrazione non considera le loro attività tra le principali responsabilità federali».

L’anno prossimo Trump intende tagliare il budget del Nea da 150 a 20 milioni di dollari, quello del Neh da 150 a 42 milioni, quello dell’Imls da 231 a 23 milioni e quello della televisione pubblica da 495 ad appena 15 milioni. Un programma simile, proposto nel 2017 dallo stesso Trump, non aveva avuto seguito, grazie all’opposizione bipartisan dei politici. «Mi preoccupa la
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Helen Stoilas
Altri articoli in LUOGHI