I certificati di Bada

V.B. |

Si tiene dal 18 al 24 marzo, nei padiglioni della Duke of York Square, l’edizione 2015 della British Antique Dealers’ Association (Bada) Fair, che quest’anno ospita 98 espositori. Bada ha appena cambiato presidente: l’antiquaria italiana Laura Bordignon (attiva però solo nel Regno Unito, nel settore dell’arte giapponese, in particolare oggetti del periodo Meiji), che ha ricoperto questa carica negli ultimi due anni, lascia per motivi familiari a Richard Coles di Godson & Coles, galleria specializzata in arredi e oggetti d’arte del Sette e Ottocento e arte moderna britannica. Una delle novità di quest’anno è il rilascio di «certificati di provenienza» emessi da Bada, iniziativa a cui gli espositori possono scegliere di aderire e che segnerà da quel momento in poi il «curriculum» degli oggetti in vendita; se verranno venduti, la transazione attraverso un antiquario membro
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di V.B.