Il Giornale dell'Arte ilgiornaledellarte.comilgiornaledellarte.com

Arte e Imprese

Flash News

Arte e imprese, tra acquisti, residenze, premi e altre iniziative

"Whole train archive", credits Lotras

Intesa San Paolo acquista 5 opere della collezione Unicredit. Lefranc Bourgeois festeggia i 300 anni con una residenza d’artista. Il premio decennale “Sucre d’or” per la lavorazione artistica dello zucchero verrà assegnato in Italia. Rassegna di writing al terminal ferroviario Lotras di Foggia. L’Accademia di Belle Arti di Sassari a sostegno delle imprese del settore. Catanzaro, installazioni artistiche in città grazie a Camera di Commercio. Symbola, voce agli esperti in attesa del Rapporto annuale.

Intesa San Paolo, acquistate 5 opere della collezione dismessa da Unicredit.
Oltre 15 milioni di euro, questo il valore delle cinque opere che Intesa San Paolo ha acquistato all’asta quale parte della ricchissima collezione (60.000 pezzi in tutta Europa) di Unicredit. Lo scorso autunno quest’ultima aveva affidato a Christie’s la vendita di 312 tra le sue opere più importanti, nell’intento dichiarato di finanziare programmi di social impact banking. Ad aggiudicarsi parte delle opere è stata Intesa San Paolo, che della valorizzazione del proprio patrimonio artistico, composto da oltre 30.000 opere, ha fatto un’importante direzione di sviluppo grazie al progetto delle Gallerie d’Italia, spazi museali dedicati nelle città di Milano, Napoli e Vicenza, a cui andrà ad aggiungersi prossimamente anche Torino, che nel solo 2019 hanno registrato oltre 500.000 visitatori. Previsti ingresso gratuito e percorsi di visita ad hoc in tutte le sedi delle Gallerie nella giornata di Ferragosto. Andranno ad arricchire le esposizioni attuali i nuovi preziosi acquisti: “Abstraktes Bild” di Gerhard Richter (1984), “Erotic Arabesque” di Sam Francis (1987) e opere di altri grandi artisti del Secondo dopoguerra. Un impegno, quello di Intesa San Paolo in favore dell’arte e della fruizione culturale, che in queste settimane si declina anche nell’importante collaborazione con il festival di fotografia Cortona on the Move (11 luglio-27 settembre). Oltre a sostenere la manifestazione, Intesa Sanpaolo On Air propone il podcast “Il tempo del coraggio”, grazie al quale sarà possibile ascoltare testimonianze, riflessioni ed esperienze sul campo dei fotografi partecipanti al festival.

Roma. Una residenza d’artista per festeggiare i 300 anni di attività di Lefranc Bourgeois.
Ricorrono quest’anno i 300 anni della celebre azienda francese produttrice di colori e materiali per le belle arti, nata dalla fusione, nel 1965, di due storiche aziende: Lefranc, fondata da Charles Laclef a Parigi nel 1720 e nata dall’incontro con l’artista Jean Siméon Chardin, attiva nella produzione di colori, e Bourgeois, fondata nel 1867 da Joseph Bourgeois Aîné, impegnata nella produzione di vernici non nocive. Per celebrare questo importante traguardo, l’azienda ha promosso “Atelier 300”, un programma di residenze d’artista per lo sviluppo delle arti visive realizzato in collaborazione con Inside Art. Le candidature per partecipare alla residenza, che si terrà a Roma negli spazi di Fondamenta gallery e avrà la durata di due settimane (21 settembre-5 ottobre), sono aperte per artisti under40 fino al 29 agosto. A decretare il vincitore, una giuria composta dai curatori e critici Ivan Quaroni e Fabrizio Pizzuto, dal General director di Lefranc Bourgeois Thierry Collot e dall’editore e direttore di Inside Art Guido Talarico. A disposizione dell’artista, a cui l’azienda fornirà i materiali per la produzione della propria opera, un tutor artist e la possibilità di un open studio e di un talk con curatori e professionisti del settore. Tema della residenza è “deep blue”: “Il blu è il colore che caratterizza, storicamente, il brand Lefranc Bourgeois ed è proprio attraverso questo colore che si intende celebrare il 300esimo anno di vita di questa storia artistica e industriale di successo. Gli artisti coinvolti saranno dunque chiamati a produrre un’opera che attraverso una sperimentazione, un’indagine, una tecnica o una composizione, o qualunque gesto pittorico, riesca a esprimere o a raccontare la bellezza, l’importanza e l’espressività del colore” si legge nella presentazione dell’iniziativa.

Verrà assegnato in Italia il premio decennale “Sucre d’or” della storica azienda Déco Relief.
Istituito dalla storica azienda francese Déco Relief, leader nella produzione di ingredienti e materiali per l’alta pasticceria e confetteria, il premio “Sucre d’Or” viene assegnato ogni dieci anni al “Meilleur Tireur de Sucre Artistique du Monde”, ovvero il miglior artista dello zucchero che, negli ultimi dieci anni, si sia distinto nella lavorazione a livello mondiale in termini di stile, estetica, tecnica e innovazione. Assegnato per la prima volta nel 1997 a Gabriel Paillasson e nel 2007 a Stephane Klein, nel 2017 il premio non venne assegnato per mancanza di candidati idonei agli altissimi standard richiesti e venne posticipato di tre anni. Si terrà infatti a Roma il prossimo 6 settembre, presso la location di Palazzo Naiadi - Hotel Exedra, la cerimonia di assegnazione della terza edizione del premio, alla presenza dei maestri Iginio Massari e Gabriel Paillasson. Nonostante sia stata la Francia a diffonderla nel mondo, l’arte della lavorazione dello zucchero vanta origini italiane, risalenti alla corte di Caterina de’ Medici, i cui cuochi pare l’avessero mutuata dagli artigiani del vetro di Murano. Vi è infatti una stretta corrispondenza tra i processi di lavorazione artistica del vetro e dello zucchero, tanto che i francesi si riferiscono a un artista dello zucchero utilizzando il termine “tireur” (tiratore).

Foggia. Rassegna di writing e arte “Whole train archive” presso il terminal ferroviario Lotras.
Ha preso avvio nei giorni scorsi la rassegna "Whole Train Archive" curata da Domenico Pio de Girolamo presso il Terminal di Foggia-Incoronata, polo di interscambio strada-ferrovia nato dalla conversione del vecchio scalo ASI a opera dell’azienda Lotras– Logistic & eco-transport, dal 1938 attiva nel settore dei trasporti e della logistica. L’iniziativa prevede l’esposizione al pubblico della collezione di tele, immagini, installazioni e pubblicazioni che documentano il fenomeno del writing − nata dalla collaborazione decennale tra l’agenzia creativa e case editrice Globcom/Whole Train Press e l’azienda Lotras – l’allestimento di una biblioteca, oltre all’archivio fotografico e a un’area per la distribuzione dei prodotti editoriali. L’iniziativa rientra in un più ampio programma di mostre ed eventi grazie ai quali è stato reso pubblico il materiale realizzato o acquisito nel tempo da Globcom/Whole Train Press e Domenico de Girolamo, nonché da fotografi e artisti con i quali questi hanno collaborato. Oltre alla documentazione, sono protagonisti i vagoni merci dipinti dai principali artisti internazionali nell’ambito del progetto “Kings of Green” promosso dall’azienda Lotras. “Il parco viaggiante dipinto, dunque, oltre a connotare e caratterizzare diverse stazioni-cargo, in particolar modo il Terminal di Foggia-Incoronata, si è rivelato anche un efficace mezzo di promozione artistica ed ambasciatore di cultura in tutto il mondo. Il percorso espositivo, in definitiva, ha unito il prezioso archivio Wholetrain Press ad una selezione delle migliori opere realizzate sui vagoni nel corso di questi anni, per dare la possibilità di far conoscere la collezione non solo agli addetti ai lavori che operano all’interno dell’azienda o frequentano il Terminal”, si legge nella presentazione dell’iniziativa.

Sassari. L’Accademia di Belle Arti istituisce un Art Lab Service per aziende del settore artistico-artigianale.
L’Accademia di Belle Arti di Sassari “Mario Sironi” ha avviato, negli ultimi anni, un percorso di supporto e accompagnamento alle imprese del settore grazie a un progetto finanziato attraverso il programma transfrontaliero Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) nell’ambito della Cooperazione Territoriale Europea (CTE). Il progetto si è articolato in tre principali step: il primo, Art Lab Net (da febbraio 2017 e della durata di 2 anni), grazie al quale è stato costituito un “Centro Risorse e Innovazione per i mestieri d’arte”, con un Art Lab sui temi della sostenibilità e del rapporto con le nuove tecnologie 3D, che vede coinvolte oltre cento aziende sarde di ceramisti, orafi, tessitori, fabbri etc. Questo primo atto aveva quale obiettivo quello di creare dei Centri di innovazione e supporto allo sviluppo imprenditoriale dell’attività artigiana artistica nell’area di cooperazione. Il secondo step, Art Lab Exper (da aprile 2019 e della durata di 18 mesi), si è focalizzato sul collegamento tra ricerca artistica e mondo del lavoro grazie alla concessione di borse di studio a giovani per la partecipazione a laboratori Art Lab dell’Accademia. Il terzo step in corso prevede invece la creazione di un Art Lab Service a sostegno delle imprese del settore artistico-artigianale, attraverso servizi di consulenza specialistica e di check-up aziendale, con l’obiettivo del trasferimento tecnologico alle aziende.

Catanzaro. Seconda edizione di “Arte e città”, iniziativa promossa da Camera di Commercio.
Dal 15 settembre 2020 al 31 gennaio 2021 Corso Mazzini, la via principale del centro storico cittadino, diventerà una galleria d’arte a cielo aperto grazie alla seconda edizione di “Arte e città”, iniziativa ideata e sostenuta dalla Camera di Commercio di Catanzaro e dalla sua azienda speciale Promocatanzaro. Un percorso che, allo stesso tempo, intende valorizzare la città e le nuove installazioni artistiche che verranno esposte, tra cui quest’anno si prevedono opere di cracking art, installazioni urbane caratterizzate da animali giganti in plastica colorata riciclabile. Dopo una prima edizione di grande successo con nove sculture e sette artisti in un percorso di 2 km della durata di 30 minuti, “La sfida non è quella di riproporre semplicemente una seconda edizione, ma pensare a qualcosa di ancor più bello e attraente. “Arte in città” è un progetto a cui sia io che il presidente della Camera di Commercio Daniele Rossi e la sua Giunta teniamo particolarmente, perché l’arte e la bellezza sono un mezzo attraverso il quale si riesce a creare valore per il territorio. Dare nuovamente vita ad un progetto del genere, in piena ripresa dopo la drammatica emergenza sanitaria dovuta al coronavirus, vuole essere un segnale forte tanto alla città, quanto al comparto turistico” ha dichiarato Francesco Chirillo, presidente di Promocatanzaro.

Symbola, una raccolta di contributi tematici in attesa del Rapporto annuale.
Una edizione speciale, quella del Rapporto annuale “Io sono cultura” di Symbola, che per quest’anno slitta a dopo l’estate per poter monitorare al meglio gli impatti dell’emergenza sanitaria sulla filiera culturale e creativa. Nell’attesa, Fondazione Symbola, Unioncamere e Regione Marche in collaborazione con l’Istituto per il Credito Sportivo hanno promosso la rubrica #IoSonoCultura che, da maggio a luglio, attraverso uscite settimanali, ha proposto contributi di esperti su particolari aspetti, fenomeni, impatti e tendenze del settore culturale in relazione all’emergenza Covid-19, toccando le sfere più eterogenee, dal Videogioco (1° giugno, Marco Accordi Rickards e Micaela Romanini) alla Gestione dei beni culturali (20 maggio, Alessio Re e Giovanna Segre), dalle Arti visive (15 giugno, Massimiliano Tonelli e Marco Giacomelli) a Salute e cultura (6 luglio, Catterina Seia e Annalisa Cicerchia), da Arte e sostenibilità (29 giugno, Patrizia Braga e Laura Greco) a Editoria di territorio (3 luglio, Oscar Buonamano). Tra gli ultimi contributi, quello di Nicola Facciotto (21 luglio) “Kalatà: nuova iniziativa di gestione “on demand” del beni culturali”, relativo alla sperimentazione della piattaforma “Revelia” per modalità di accesso on demand dei beni culturali tali da garantire qualità dell’esperienza, rispetto delle norme di sicurezza e sostenibilità della gestione; lo strumento è attualmente in fase di test in cinque siti della provincia di Cuneo (fino a ottobre 2020) e verrà poi proposto su scala nazionale. E ancora, il contributo di Francesca Molteni (27 luglio) sul design e sulle iniziative intraprese dalle aziende del settore per far fronte alle nuove esigenze emerse con la pandemia, che si tratti di riconversione della produzione o di riprogettare spazi pubblici, di lavoro, dell’abitare o dello smart working.


@Produzione riservata

Maria Elena Santagati, edizione online, 13 agosto 2020



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012