Il Giornale dell'Arte ilgiornaledellarte.comilgiornaledellarte.com

Arte e Imprese

Dossier Cultura + Impresa - VOLVO, PARK AMBASSADOR DI BAM

Menzione speciale "Sponsorizzazioni"

BAM, copyright Elena Galimberti

La scheda è parte integrante del Dossier - Speciale Premio "Cultura + Impresa" 2019-2020 che ha l'obiettivo di illustrare i progetti vincitori dei premi e delle menzioni speciali.

Titolo progetto: Volvo, Park Ambassador di BAM – Biblioteca degli Alberi Milano

Categoria Premio/Menzione: Premio Cultura + Impresa 2019-2020, Menzione Speciale
Promotori e partner: Fondazione Riccardo Catella e Volvo Car Italia
Durata e periodo di svolgimento: dal 25.07.2019
Settori produttivi e linguaggi artistici coinvolti: arti performative (musica, teatro, etc.), arte contemporanea (street art, installazioni, etc.), reading, performance e arti visive.

Obiettivi del progetto e dei promotori, modalità di realizzazione, criticità riscontrate
BAM – Biblioteca degli Alberi Milano è un progetto della Fondazione Riccardo Catella, la quale è responsabile della manutenzione, della sicurezza e dell’animazione culturale del parco pubblico BAM, grazie a una partnership pubblico-privato con il Comune di Milano. Il progetto prevede di far crescere sempre di più BAM come un polmone verde per Milano e come un luogo destinato a coinvolgere le persone attraverso stimolanti esperienze culturali ed educative gratuite all’aria aperta. Inoltre, BAM punta a sensibilizzare la cittadinanza alla salvaguardia dell’ambiente e ai temi della sostenibilità, principi che da sempre caratterizzano l’azione di Volvo. Proprio sulla base di questa sostanziale condivisione di valori Volvo Car Italia ha deciso di sostenere questa inedita partnership pubblico-privato, diventando Park Ambassador di BAM.
Attraverso il sostegno a BAM, Volvo Car Italia ribadisce la sua stretta relazione con la città di Milano, oltre a sostenere il patrimonio botanico del parco e il suo programma culturale che mette al centro le persone, offrendo esperienze culturali e formative gratuite, ispirate ai 17 obiettivi ONU 2030, e mettendo a disposizione il proprio know-how, attraverso esperienze di arricchimento umano.
Volvo Car Italia è stata la prima realtà imprenditoriale a credere nel progetto BAM e a diventarne uno dei Sostenitori principali, realizzando una partnership che va oltre il semplice sostegno economico: Volvo Car Italia è infatti attore principale e proattivo delle iniziative di BAM.

Come viene declinato il rapporto arte&impresa e le componenti del successo nel rapporto tra Operatore Culturale&Impresa
Il rapporto trova la base del suo successo nella fiducia che si instaura tra Operatore culturale e Impresa: due realtà profondamente diverse nella loro fondazione che mirano ad una condivisione dei risultati attesi dalla partnership. Nel caso di BAM, oltre ad una stima reciproca, la relazione si è impostata da subito su due cardini: un’attenta ricerca di attività gratuite da proporre ai cittadini per aumentare la propria attenzione sulla sostenibilità ambientale e uno scambio continuo sui due fronti programmatici per trovare punti di contatto da sviluppare congiuntamente. L’esperienza tra Fondazione Riccardo Catella e Volvo Car Italia denota come un dialogo continuo porti a scoprire le vicinanze tra mondo imprenditoriale e operatori culturali.
A testimonianza di quanto sopra, Kelly Russell Catella, Direttore Generale della Fondazione Riccardo Catella ha infatti dichiarato: “Questo riconoscimento evidenzia l’impegno di Fondazione Riccardo Catella nella realizzazione di progetti civico-culturali rivolti alla cittadinanza. Un ringraziamento particolare a Volvo Car Italia che ha da subito sposato la filosofia e i principi di BAM: una partnership che permette la cura e la manutenzione del Parco e dimostra come la Sostenibilità sia uno strumento irrinunciabile per creare valore”

Risultati conseguiti e modalità di misurazione:
In un anno BAM ha potuto realizzare 321 eventi culturali, di cui 35 digital durante il lockdown con la campagna BAM@HOME, coinvolgendo più di 21.000 persone oltre alle sole 6000 presenze durante il Back to the City Concert dello scorso settembre: questi numeri restituiscono concretamente ed efficacemente quanto BAM ha realizzato fino a oggi, anche grazie al sostegno di Volvo Car Italia.
Privati cittadini, famiglie, stranieri, lavoratori e lavoratrici, giovani e studenti hanno partecipato al variegato ed eterogeneo programma culturale di BAM, oltre ad aver fotografato e immortalato la ricchezza botanica del parco, rendendo BAM uno dei luoghi più emblematici di Milano.
Questi primi risultati non sono altro che il trampolino di lancio per questo nuovo progetto culturale che misura la sua forza nella partecipazione sempre più ampia dei cittadini.
A tal proposito, Chiara Angeli, Direttore Vendite e Marketing Volvo Car Italia dichiara: ”Con BAM non condividiamo solo il rispetto per la Natura e la necessità di uno spazio sostenibile, ma anche un percorso educativo e culturale che porti l'attenzione delle persone sui valori condivisi attraverso emozioni vissute. E proprio le persone sono gli attori ultimi e il fine delle nostre azioni: attraverso le nostre attività - dall'arte alla musica, al dibattito, fino alla creazione di momenti per il proprio benessere - cerchiamo di dare loro risposte e suggestioni che arricchiscano il tempo libero e generino emozioni, che sono la vera espressione del lusso moderno”.

Specificità del progetto ed elementi di innovazione nelle parole del promotore/organizzatore
Il progetto di BAM è unico nel suo genere perché nasce tra un ente non profit - la Fondazione Riccardo Catella - e un ente pubblico - il Comune di Milano -, coinvolgendo partner del mondo imprenditoriale, proprio come Volvo Car Italia. Tre mondi normalmente distanti che portano a una sfida quotidiana nel trovare un linguaggio comune che valorizzi tutte le realtà: l’obiettivo finale è chiaro e condiviso, ma le dinamiche molto differenti.
Per la sostenibilità del progetto BAM è fondamentale saper costruire un rapporto innovativo e forte nei contenuti con le imprese. Il premio è dunque un riconoscimento che la strada intrapresa sia quella da seguire ed è un invito per le aziende a sostenere progetti innovativi e per la città così come ha fatto Volvo Car Italia” - dichiara Francesca Colombo, Direttore Generale Culturale di BAM.
La partnership tra Volvo Car Italia con Fondazione Riccardo Catella è un esempio innovativo di un’alleanza strategica tra un privato e un’istituzione no profit, che mette in luce la potenzialità e l’importanza di una pratica virtuosa tra il mondo delle aziende e quello della cultura.

edizione online, 5 ottobre 2020



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012