Testata Arte e Imprese ilgiornaledellarte.comilgiornaledellarte.com


CONDIVIDI Condividi su Facebook

Imprese e Arte Contemporanea

“RIGENERArTE”, la creatività per 4 spazi industriali dismessi fra Treviso e Belluno

Grazie al progetto di UNIS&F-Unindustria Servizi e Formazione Treviso Pordenone, 4 edifici abbandonati sono ora in fase di rigenerazione, di cui uno, Spazio Giano, è stato aperto al pubblico a Treviso lo scorso 2 febbraio.

UNIS&F - INN Veneto, Progetto "RIGENERArTE", Spazio Giano, Treviso

Sono 4 gli spazi industriali dismessi che torneranno a nuova vita grazie al progetto “RIGENERArTE: Eccellenti Contaminazioni CreAttive di Nuovi Spazi Ibridi”, promosso da UNIS&F-Unindustria Servizi & Formazione Treviso Pordenone Scarl in collaborazione con Fondazione Benetton Studi Ricerche e finanziato dalla Regione Veneto con risorse Por Fse 2014-2020 attraverso il programma INN VENETO.

L’ex essiccatoio di arachidi nel quartiere San Giuseppe di Treviso, l'ex cartiera di Quero-Vas, il Lanificio Paoletti di Follina e la Tessitura La colombina di Badoere verranno aperti alla cittadinanza a seguito di un intervento di rigenerazione su base culturale che vede coinvolti sei artisti provenienti da Grecia, Slovenia, Malta, Spagna e Norvegia, selezionati da Fondazione Benetton. Il programma INN Veneto, infatti, è finalizzato alla creazione di una “community di talenti per il Veneto del 2030” attraverso 14 progetti, finanziati per un importo complessivo di 3 milioni di €, che possa “rendere la regione Veneto il punto di incontro di scienziati, artisti, ricercatori, startupper ed altre eccellenze altamente qualificate, per favorirne il rilancio economico”, con la nascita di poli di attrazione permanenti e la creazione di nuovi posti di lavoro, anche prevedendo il rientro in Italia di “cervelli” residenti all’estero.

RIGENERArTE si pone come progetto di innovazione sociale che avvicina il settore imprenditoriale, creativo ma anche cittadino, grazie al coinvolgimento di scuole e cittadini e dei quattro comuni presso cui hanno sede gli spazi in fase di rigenerazione, ovvero Treviso, Badoere, Follina e Quero-Vas.

Un percorso articolato in diverse sessioni creative e di formazione che vede il coinvolgimento dei 6 artisti selezionati Nina Celhar (Slovenia), Aaron Bezzina (Malta), Miguel Nunez (Spagna), Martine Poppe (Norvegia), Ioannis Koliopoulos e Paola Palavidi (Grecia), ma anche di partecipanti a corsi di formazione promossi da UNIS&F e studenti delle scuole locali. Ad accompagnare gli artisti nelle otto settimane di permanenza, infatti, saranno anche i corsisti del modulo di formazione "Esperto in pratiche di antropologia del patrimonio applicate al mondo aziendale", che hanno fornito materiale d’archivio raccolto a seguito di un percorso di ricerca e di interviste ad esponenti del territorio in relazione allo spazio da recuperare, nonché i corsisti “Storyteller” del corso "Nuove forme di comunicazione per l’innovazione sociale", impegnati in una originale e innovativa narrazione dei percorsi creativi realizzati nell’ambito della rigenerazione. Gli artisti possono contare, inoltre, sul lavoro realizzato da alcune scuole dei diversi comuni coinvolti nel progetto che, attraverso attività laboratoriali e di ricerca, hanno potuto conoscere fisicamente i 4 luoghi oggetto di rigenerazione (storie, memorie, caratteristiche fisiche, intenzioni degli imprenditori/proprietari ecc.) ed elaborare una propria proposta di rigenerazione.

Il primo spazio ad essere rigenerato è l’ex essiccatoio di Treviso che, dopo uno stato di abbandono durato oltre 30 anni, si è trasformato in un incubatore di arte contemporanea, spazio per corsi, laboratorio creativo. “Spazio Giano”, questo il nome del nuovo spazio aperto al pubblico lo scorso 2 febbraio anche grazie alla generosità di Giovanni Maccarrone − il proprietario che lo acquistò nel 2016 per convertirlo in atelier artistico − propone dal 4 marzo corsi di pittura, disegno, modellato, fotografia e incisione per gli iscritti all’omonima associazione. Nei prossimi mesi proseguiranno il processo creativo degli artisti e gli interventi di rigenerazione degli altri tre spazi individuati dal progetto.

@ Riproduzione riservata

di Maria Elena Santagati


Ricerca


GDA ottobre 2019

Vernissage ottobre 2019

Il Giornale delle Mostre online ottobre 2019

Copertina RA Sponsor novembre 2011

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012