Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 19-20-21 maggio 2018

La copia della «Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d'Assisi» opera di Caravaggio del 1609, trafugata a Palermo dall'Oratorio della Compagnia di San Lorenzo nel 1969 e mai ritrovata

«Piangeva mentre la tagliava». Un pentito di mafia racconta la vicenda della «Natività con i santi Lorenzo e Francesco d'Assisi» di Caravaggio, il capolavoro dipinto nel 1609 considerato l'opera figurativa più significativa al mondo tra quelle di cui non si conosce la sorte. La tela, trafugata nel 1969 e mai ritrovata, sarebbe finita nella residenza a Cinisi del capomafia Gaetano Badalamenti, che non c'entrava con il furto ma aveva scoperto quanto valeva, e attraverso un ricettatore svizzero che lo aveva servito altre volte, aveva deciso di venderla. Secondo il pentito, un connaisseur vecchio e ricco, ora deceduto, avrebbe comprato l’opera in Svizzera per poi tagliarla in quattro parti, per essere vendute ad altrettanti compratori, che tuttora le deterrebbero. [La Stampa]

In Italia

La cultura come ponte tra passato e futuro. In una riunione riservata a pochi selezionati giornalisti nella sede di Santi Apostoli della Comin&Partners, Massimo Lapucci, segretario generale della Fondazione Crt di Torino e dal 2017 presidente dello European Foundation Centre (Efc), network che riunisce oltre 300 istituzioni filantropiche di circa 40 Paesi, ha anticipato i temi della conferenza annuale dell’Efc in calendario a Bruxelles dal 29 al 31 maggio (600 delegati previsti). In occasione del 2018 Anno Europeo del Patrimonio culturale, la conferenza, intitolata «Culture Matters. Connecting Citizens & uniting communities», punta molto sui temi della cultura come ponte tra passato e futuro, leva per la creazione di un senso di appartenenza, vero e proprio «software, strumento di comunicazione senza barriere» tra le persone. Si spinge per favorire l’interscambio delle risorse, far diventare la charity un settore più attivo, dinamico, che utilizza anche flussi profit, «perché in certi ambiti il no profit dal profit ha ancora molto da imparare». Lapucci è anche direttore generale delle Ogr, le Officine Grandi Riparazioni di Torino, riaperte lo scorso 30 settembre dopo tre anni di lavori e 100 milioni di euro della Fondazione CRT e dedicate alla rigenerazione di idee, a innovazione e creatività. È un esempio perfetto di atteggiamento virtuoso, che sarà presentato a Bruxelles nella sessione «How to create cultural hubs for the whole city», ovvero come riconvertire parti abbandonate delle città creando un forte impatto sociale da parte dei capitali della filantropia (quindi non come investimento immobile e senza un ritorno immediato). La conferenza, dove convergono i tre principali network della filantropia (Efc, Dafne, Evpa), punta a fare lobbying nelle istituzioni comunitarie europee, sia per la creazione di un mercato unico delle risorse filantropiche, che a oggi ammontano a 60 miliardi di euro l’anno, sia per la creazione di fondi Ue di garanzia per progetti a impatto sociale, sia ancora per la nascita di big data per la filantropia. Prevista anche una mostra sull’impegno delle fondazioni nel campo del restauro e conservazione del patrimonio culturale, intesi come processi di rigenerazione urbana e valorizzazione del territorio. [Federico Castelli Gattinara- Il Giornale dell'Arte]


Tornano alla luce le Historiae di Seneca il Vecchio. Ritrovati a Ercolano da una papirologa dell’Università Federico II di Napoli i resti del testo delle Historiae di Seneca il Vecchio, padre del più noto filosofo, un’opera risalente al periodo 27 a.C.-37 d.C. [Ansa]

Linfa vitale per i Comuni. L’assessore alla Cultura di Milano Filippo del Corno e il vicesindaco nonché assessore alla Crescita culturale di Roma Luca Bergamo scrivono una lettera a Di Maio e Salvini affinché mantengano nel loro contratto di governo la tassa di soggiorno per i turisti. [Corriere della Sera]

Stasera Roma si trasforma in palcoscenico. In occasione della notte dei musei di oggi (dalle 20 alle 2 in 30 Paesi europei), il «Messaggero» dedica una pagina alle iniziative romane, come ingresso ridotto e gratuito a diverse mostre e spettacoli per un totale di oltre 50 appuntamenti. [Il Messaggero]

Musei con una doppia vita. Una pagina di «Repubblica» presenta le più svariate strategie messe in piedi dai musei nel mondo per coinvolgere chi normalmente ha poco interesse a entrare: dai tour sexy ai corsi di cucina, dallo yoga ai party privati, fino a visite poco convenzionali. [la Repubblica]

La ceretta con Leonardo. L’anno prossimo a Milano si terrà una singolare mostra dedicata a un aspetto meno conosciuto del genio universale di Leonardo da Vinci: le sue formule di bellezza, tinture per capelli, creme depilatorie e altri cosmetici ideati alla corte di Ludovico il Moro. [Il Messaggero]

Nel Mondo

Le idee meno buone a Johannesburg. William Kentridge ha fondato a Johannesburg il «Centro per l’idea meno buona», un posto dove i giovani performer possono lavorare, confrontarsi e andare in scena senza paura di sbagliare. [la Repubblica]

Gallerie sì, ma come? Rachel Campbell-Johnston ha intervistato alcune personalità della cultura inglese su quale sia a loro avviso il miglior modo di frequentare le numerose gallerie d’arte del Paese. [The Times]

Doppio record per Hockney. Battuto due volte nel giro della stessa notte di aste da Sotheby’s a New York il record di vendita per un’opera del noto artista David Hockney, giunto adesso a 28,5 milioni di dollari. [The Times]

Salah con i faraoni. Il calciatore egiziano Mohamed Salah ha a tal punto conquistato gli inglesi che il British Museum di Londra ha deciso di esporre i suoi scarpini da gioco nella galleria 61, vicino ai sandali dei suoi lontani antenati. [The Times]

Gaffe su Macron per il museo delle cere. Sarà fusa e rifatta da capo la statua del presidente francese Emanuel Macron presso il Museo delle Cere di Grévin: la versione appena esposta era talmente lontana dall’originale da provocare ilarità generale. [The Times]

Maggi per Mary. L’artista inglese Maggi Hambling è stata scelta per realizzare una statua, attesa dal 2011, che commemori Mary Wollstonecraft, antenata del femminismo inglese e mondiale. [The Guardian]

Berlino restituisce opere a indigeni dell’Alaska. La Fondazione per il Patrimonio culturale prussiano, che è anche supervisore dei Musei statali di Berlino, annuncia la decisione di restituire alla comunità indigena di Chugach (Alaska) nove opere d’arte, per le quali è stato determinato che erano state rubate da un cimitero tra il 1882 e il 1884. [El País]

Se i musei non sanno chi è che li va a visitare. A causa della cronica mancanza di risorse i musei spagnoli non riescono a portare a termine un’operazione che potrebbe risultare molto importante, conoscere meglio l’identità e i gusti dei suoi visitatori per poter accordare nel modo migliore la domanda e l’offerta. [El País]

Un’alga minaccia il Taj Mahal. Non bastavano gli insetti, i turisti e l’ambiente poco salubre (Agra è l’ottava città più inquinata al mondo), lo scorso 9 maggio l’Archaeology Survey of India ha scoperto sui marmi del Taj Mahal la presenza dell’alga di Yamuna, che minaccia di colorare di verde il monumento. [Le Figaro]

Si restaura il siniscalco del Louvre. Prendono il via al Louvre di Parigi i lavori di restauro, in parte aperti anche al pubblico, della colossale tomba medievale di Philippe Pot, siniscalco di Borgogna vissuto tra il 1428 e il 1493. [Le Figaro]

Francesco Martinello, edizione online, 19 maggio 2018


Ricerca


GDA giugno 2018

Vernissage giugno 2018

Fotografia Europea 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo giugno 2018

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Vedere a Venezia e in Veneto 2018

Vedere nelle Marche 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012