Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Lo spazio è sacro

A Locarno le architetture religiose di Mario Botta

La cappella Granato progettata da Mario Botta nel paesaggio invernale di Penkenjoch, Zillertal (Austria), 2011-13 © Mario Krupik

Locarno (Svizzera). Per festeggiare i 75 anni di un maestro dell’architettura (la definizione grossolana di «archistar» a lui non si addice affatto) come Mario Botta, la Pinacoteca Comunale Casa Rusca presenta, fino al 12 agosto, una mostra sulle architetture religiose, uno degli aspetti identitari del suo lavoro.

«Mario Botta. Spazio sacro», a cura del suo Studio d’architettura con Rudy Chiappini, esplora, infatti, quella tensione verso il trascendente che lo ha spinto a progettare ben 22 edifici sacri di tutte le confessioni (Ebraismo, Cristianesimo, Islam), in tanti Paesi del mondo, dalla sua Svizzera all’Italia, Francia, Israele, Ucraina, Sud Corea, Cina. Di essi, 18 sono realizzati, tre sono in costruzione e uno è la sua proposta per la cappella dell’Aeroporto di Malpensa.

Per chi, come Mario Botta, vive il costruire come un atto sacro, confrontarsi con la dimensione religiosa è del tutto naturale, ed è forse questa la ragione della qualità spirituale ed estetica di questi suoi progetti: «Attraverso gli edifici di culto, spiega, ho l’impressione di aver individuato le radici profonde dell’architettura. I concetti di gravità, di soglia e di luce come generatrice di spazio fanno riscoprire all’architetto le ragioni primarie, di matrice in qualche modo sacra, dell’architettura stessa».

In occasione della mostra, nel cortile della Pinacoteca è stato costruito un padiglione che si aggiunge alle sale espositive, poiché di ogni progetto è esposta una documentazione molto ricca, in cui si evidenzia la sua vocazione per le forme primarie, i volumi puri, i materiali naturali.

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 386, maggio 2018


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012