Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


Londra

Rodin alla greca

Al British Museum in 80 opere il suo debito con l’arte classica greca

Gesso del marmo «Il bacio» del 1888-89 di Auguste Rodin

Londra. Con la mostra «Rodin e l’arte dell’antica Grecia», allestita dal 26 aprile al 29 luglio, il British Museum approfondisce lo studio su Rodin e l’uso della collezione di arte greca antica del museo nello sviluppo della sua scultura. Durante la sua vita e anche in seguito, Rodin è stato spesso associato a Michelangelo. Come in tutti questi casi di analogie storiche (Mozart come Raffaello, ad esempio), le somiglianze sono più suggestive che analitiche o rivelatrici di un’effettiva vicinanza. Ma è facile capire perché lo scultore francese fu accomunato a quello fiorentino: un certo livello di terribilità, soprattutto nel potere espressivo che emana, ad esempio, dai ritratti dei grandi scrittori romantici Victor Hugo (1883) e Honoré de Balzac (1891), la sua predilezione per i frammenti e le opere incomplete reminiscenti del non finito dell’italiano, la monumentalità delle sue opere pubbliche come «Le porte dell’inferno» (1885), che richiamano opere come la Tomba di Giulio II.

Come Michelangelo, Rodin fu un personaggio difficile.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Donald Lee, da Il Giornale dell'Arte numero 385, aprile 2018


Ricerca


GDA aprile 2018

Vernissage aprile 2018

Vademecum SANPAOLO

Focus on Design 2018

Vedere a ...
Vedere a Milano 2018


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012