Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 10 ottobre 2018

La 70ma edizione della Buchmesse | Bonisoli archivia le domeniche al museo | La Sala delle asse riapre a maggio | La giornata in 11 notizie

L'ingresso all'edizione 2018 della Frankfurter Buchmesse. Copyright: Frankfurter Buchmesse / Marc Jacquemin.

La festa dei libri a Francoforte. Al via oggi a Francoforte la tradizionale Buchmesse, la fiera internazionale dell'editoria giunta alla 70ma edizione. Oltre 7mila gli espositori, provenienti da oltre 100 diversi Paesi, e occhi puntati sui temi del populismo e sull'Africa, culla di voci nuove della letteratura mondiale. [Corriere della Sera]

Musei gratis, si cambia.
Quasi pronto il decreto del ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli che archivia le domeniche al museo del suo predecessore Dario Franceschini e che dovrebbe diventare operativo dal 2019. Gli ingressi gratuiti domenicali restano, ma dimezzati, a fronte di altre 14 date da fissare a discrezione dei direttori dei singoli musei. [la Repubblica]

Appuntamento con Leonardo il 2 maggio 2019.
Fissata la data per l'apertura al pubblico della «Sala delle asse», o della torre, presso il Castello Sforzesco di Milano: è il 2 maggio 2019. Durante i lavori di restauro sono emersi affreschi leonardeschi non solo sul soffitto, ma anche su tutte e quattro le pareti. [La Stampa]

Tristram Hunt dispensa consigli. La stampa inglese riporta diverse dichiarazioni del direttore del Victoria & Albert Museum di Londra, Tristram Hunt: si va dalla difesa dell'aumento del prezzo dei biglietti nei musei alla richiesta dell'introduzione di una nuova tassa ai turisti per finanziare la cultura fino alla tesi che restituire le opere d'arte provenienti dalle colonie è un modo di dimenticare delle vicende che, per quanto spiacevoli, fanno innegabilmente parte della storia europea. [The Times; The Daily Telegraph]

I nuovi giganti del Nord. È stato presentato ieri il piano per la realizzazione di una grande area a tema sulle rive del Tyne, che comprende una ruota panoramica di 140 metri, 5 metri più alta della celebre «London Eye» e la più grande mai vista in Europa. Al suo fianco una statua di forma umana in metallo alta 12 metri, già ribattezzata «Gigante Geordie». [The Times]

Un Cadice di vino. Scoperto presso il sito archeologico di San Cristóbal (Cadice) di epoca fenicia, un complesso per la produzione di vino risalente al III secolo a.C., che si estende per 2mila metri quadrati. [El País]

L'archeologia ha ancora molto da raccontare. Il «Figaro» pubblica un'intervista allo storico e archeologo Alain Schnapp, curatore e supervisore del voluminoso studio accademico A History of Civilizations, sul ruolo dell'archeologia nella comprensione del mondo e sul futuro di questa disciplina. [Le Figaro]

La restituzione non è abbastanza. Un lungo intervento del camerunense Achille Mbembe, docente di Scienze Politiche all'Università di Johannesburg, prende le difese dell'arte africana e chiede che l'Europa oltre a restituire le opere ammetta anche le sue colpe, dal momento che «non c'è museo nel continente che non abbia nelle sue collezioni un fondo d'arte africana». [Frankfurter AZ]

Le incerte relazioni tra sfera pubblica e interessi privati. Jean-Michel Tobelem replica all'intervento su «Le Monde» dell'ex ministro della Cultura, e attuale direttore generale della Collezione Pinault, Jean-Jacques Aillagon, circa le modifiche da apportare alla legge sul mecenatismo, in maniera particolare per quanto riguarda le deduzioni fiscali, che secondo lui non sono essenziali al mecenatismo, ma rappresentano una voce di «avere» importante per le casse pubbliche. [Le Monde]

No alle palazzine di montagna. Gli abitanti di Courmayeur si oppongono alla cementificazione selvaggia che mette a rischio il paesaggio montano. Edifici ancora più alti di quelli già in costruzione, che arrivano a 8 piani, rischiano di allontanare quegli stessi turisti che dovrebbero accogliere. [la Repubblica]

Spacciare creatività. Ultimamente alla ribalta per i problemi di droga che affliggono la zona, il quartiere torinese di Barriera di Milano si segnala ora per l'iniziativa di Cristina Pistoletto, figlia dell'artista poverista Michelangelo, che ha aperto al posto di un'ex sede del Partito Democratico una residenza artistica. [Corriere della Sera]

Redazione, edizione online, 10 ottobre 2018


Ricerca


GDA novembre 2018

Vernissage novembre 2018

Focus on De Chirico 2018

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012