Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste


Colpaccio di Christie’s: la collezione Rockefeller (700 milioni di dollari)

Oltre 2mila lotti, tra arte impressionista e moderna, ceramiche, argenti, arte orientale e arti decorative verranno dispersi nella primavera del 2018

Peggy e David Rockefeller nel 1987

New York. Sulla carta è la maggior collezione d’arte mai presentata in asta. Oggi Christie’s ha annunciato la dispersione della raccolta di Peggy e David Rockefeller, che si articolerà in diverse sessioni nel corso della primavera del 2018, al Rockefeller Center, dal 1997 sede newyorkese in affitto della casa d’aste («liaison» commerciale che può spiegare anche la scelta di Christie’s per la dispersione).

David Rockefeller, morto a 101 anni lo scorso marzo, era il figlio più giovane di John Davison Rockefeller Jr (1874-1960), finanziere e filantropo; la sua ricchezza è stata stimata dalla rivista «Forbes» intorno ai 3 miliardi di dollari. Gli oltre 2mila lotti, perlopiù divisi tra arte impressionista e moderna, dipinti americani, arredi inglesi ed europei, oggetti orientali, ceramiche europee e porcellane cinesi, argenti e arredi e arti decorative americani, sono stimati in totale intorno ai 700 milioni di dollari, e verranno selezionati per un giro di esposizioni preasta che toccheranno l’Asia, l’Europa e gli Stati Uniti. Gli incassi di questo ciclo di vendite saranno interamente devoluti a una dozzina di istituzioni culturali ed enti filantropici, tra cui il Museum of Modern Art di New York, di cui David Rockefeller ricoprì la carica di presidente nel decennio tra il 1962 e il 1972.

di Vittorio Bertello, edizione online, 7 giugno 2017


Ricerca


GDA settembre 2017

Vernissage settembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Firenze e in Toscana 2017

Vedere in Puglia e Basilicata 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012