Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia


Filippo Maggia lascia la Fondazione Fotografia, arriva Diana Baldon

Diana Baldon, neodirettrice della Fondazione Fotografia

Modena. Fondazione Fotografia, ente strumentale della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena partecipata anche dal Comune, ha scelto oggi un nuovo direttore. A sostituire Filippo Maggia, in carica dalla fondazione dell’ente nel 2007, arriva la 43enne padovana Diana Baldon, già direttrice della Malmö Konsthall in Svezia, indicata all’unanimità dal CdA dell’ente. La Baldon ricoprirà l’incarico a partire dal prossimo primo giugno mentre Maggia, che ha lasciato per motivi personali (nuove direzioni in arrivo?), mantiene la direzione del Master di Alta Formazione sull’immagine contemporanea organizzato dalla stessa Fondazione Fotografia. «Diana Baldon, spiega una nota stampa di Fondazione Fotografia, sarà da subito impegnata nella programmazione delle future attività di Fondazione Fotografia Modena, nel quadro del lavoro di sviluppo del progetto Fondazione Modena Arti Visive. Sarà immediatamente chiamata a rappresentare Fondazione Fotografia Modena nei tavoli tecnici che accompagneranno nei prossimi mesi la progettazione del Polo culturale S. Agostino-Estense».
Questa nomina ha però destato sconcerto negli ambienti culturali modenesi perché la Baldon è una delle tre persone che avevano raggiunto la «finale» per dirigere la futura Fondazione Arti Visive Modena in via di costituzione riunendo la Fondazione Fotografia con i comunali Museo della Figurina Panini e Galleria Civica.
Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ha sempre detto che sarebbe stato il Cda del nuovo ente a scegliere il futuro responsabile. Che ora, inevitabilmente, non potrà che indicare la Baldon. In questo modo depotenziando il ruolo prima della commissione tecnica che aveva scelto la «rosa» dei candidati alla direzione del futuro Polo, sia il prossimo Cda stesso.  Diana Baldon è nata a Padova 43 anni fa. Ha studiato Arti Visive al Dams di Bologna e si è laureata con una tesi in Museologia sul Musée d’Art Moderne et Contemporain di Ginevra dove ha poi lavorato per due anni. Nel 2007 si è trasferita a Vienna per assumere l’incarico di curatrice e docente universitaria all’accademia di Belle Arti. Nel 2011 è stata nominata direttrice della Fondazion esvedese per l'arte contemporanea di Stoccolma. Dal 2014 al 2016 ha diretto la Malmö Konsthall di Malmö.

di Stefano Luppi, edizione online, 19 maggio 2017


Ricerca


GDA giugno 2017

Vernissage giugno 2017

Focus on Boetti maggio 2017

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2017

Vedere in Sicilia 2017

Vedere a Venezia e in Veneto 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012