Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Antiquari

L’autoritratto di Artemisia torna in Italia

È stato acquistato in società dagli antiquari Marco Voena e Fabrizio Moretti

L'«Autoritratto nelle vesti di santa Caterina» di Artemisia Gentileschi, databile tra il 1614 e il 1616, venduto a 2.360.600 in un'asta all'Hotel Drouot

Parigi. Il 19 dicembre, in un’asta di dipinti europei ospitata dall’Hôtel Drouot, il commissaire-priseur Christophe Joron-Derem ha venduto un inedito «Autoritratto nelle vesti di santa Caterina» di Artemisia Gentileschi, databile tra il 1614 e il 1616, a 2.360.600 euro diritti compresi (contro una stima di 300-400mila euro), nuovo record d’artista all’asta. Ad acquistare il dipinto sono stati in società gli antiquari Marco Voena e Fabrizio Moretti.

La scheda del catalogo avvicinava l'opera (un olio su tela di 71x71 cm) a due altri dipinti dell’artista romana: un’altra «Santa Caterina», anch’essa databile al 1614-16 (76x62 cm) ora alla Galleria degli Uffizi, e un «Autoritratto in veste di suonatrice di liuto» che si trova al Wadsworth Athenaeum di Hartford, in Connecticut.

Vittorio Bertello, edizione online, 21 dicembre 2017


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012