Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Restauro


New York

Al Met un’operazione senza precedenti

Opera perfetta del classicismo tardorinascimentale, dal viso efebico e dal corpo tornito, l’Adamo di Tullio Lombardo è di nuovo in esposizione al Metropolitan Museum, dopo un gravissimo incidente e un restauro senza precedenti durato dodici anni. La sera del 6 ottobre 2002, infatti, il piedistallo di supporto cedette all’improvviso e la scultura marmorea, esposta in museo fin dal 1936, si ruppe in 28 pezzi di grandi dimensioni e centinaia di frammenti più piccoli. La testa, il viso e il torso furono relativamente risparmiati nell’impatto, mentre i danni maggiori furono registrati da braccia, gambe e ramo dell’albero.
Dopo un attento studio, l’équipe di restauro del Metropolitan ha adottato tecniche mai utilizzate prima d’ora, tra cui adesivi di ultimissima generazione e materiali di supporto alternativi ai tradizionali perni di ferro e di acciaio; una solida armatura ha tenuto insieme pezzi e frammenti nelle fasi di riassemblaggio.
Tullio Lombardo scolpì l’Adamo attorno al 1490 per la tomba ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Viviana Bucarelli, da Il Giornale dell'Arte numero 349, gennaio 2015


Ricerca


GDA novembre 2017

Vernissage novembre 2017

Sovracoperta GDA novembre 2017

Focus on Figurativi 2017

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2017

Vedere in Canton Ticino 2017

Vedere in Sardegna 2017

Vedere a Torino 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012