Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fulmini e saette


Milano

Alati grovigli

Prosegue fino al 22 marzo l’omaggio che la galleria Arte 92 dedica a Roberto Crippa (1921-72), uno degli artisti più significativi della sua generazione, un po’ dimenticato però dopo la scomparsa a 51 anni in un incidente di volo, l’altra sua grande passione insieme all’arte. Questa rassegna espone solo opere di collezione privata (alcune inedite), seguendone gli sviluppi dal 1951,
con i primi «discorsi nello spazio» (le celebri spirali, dapprima in bianco e nero poi vibranti di colore): Crippa evocava in queste opere le figure del volo acrobatico e affermava l’ebbrezza del possesso dello spazio. La rassegna percorre poi i passaggi successivi da quando, nel 1954, l’artista rende materiche le matasse di segni e al contempo, in sintonia con il Surrealismo della seconda generazione, si appropria delle suggestioni dell’arte etnologica e dà vita ai «Totem». È però con i lavori polimaterici degli anni Sessanta che Crippa trova un nuovo, potente linguaggio: la mostra ne esibisce alcuni ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Ad. M. , da Il Giornale dell'Arte numero 229, febbraio 2014


Ricerca


GDA ottobre 2017

Vernissage ottobre 2017

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2017

Vedere a Firenze e in Toscana 2017

Vedere in Puglia e Basilicata 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012