Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Milano

Priori e mitragliatrici

A cinquant’anni dalla morte, che lo colse in Sardegna a 34 anni soltanto durante una immersione subacquea, dal 4 dicembre all’8 febbraio la Galleria Gruppo Credito Valtellinese, con Montrasio Arte, dedica a Bepi Romagnoni la mostra «Il racconto interrotto 1930-1964» curata da Ruggero Montrasio, Raffaele Bedarida e Daniele Astrologo Abadal. Sebbene brevissima, la vicenda artistica di Romagnoni è scandita in tre periodi, a ognuno dei quali è dedicata una sezione della mostra, che si apre con la stagione di quello che Marco Valsecchi definì «Realismo esistenziale»: tra il 1954 e il ’56 Romagnoni fa parte dell’omonimo gruppo milanese con Floriano Bodini, Giuseppe Banchieri, Mino Ceretti, Gianfranco Ferroni e Giuseppe Guerreschi. Con quelle opere, di un realismo drammatico e convulso, giovanissimo, si guadagna numerosi premi (primo fra tutti il San Fedele, 1954) e dal 1955 ha le prime personali in tutt’Italia, in gallerie di valore, ma già dal ’57 avvia il periodo dell’Informale, occupato fino al ’60 da cicli di lavori costruiti su fondi neri e materici da cui emergono le figure dei «Priori», dei «Soldati», degli «Ufficiali» e delle «Mitragliatrici».
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Ad. M. , da Il Giornale dell'Arte numero 348, dicembre 2014


Ricerca


GDA giugno 2018

Vernissage giugno 2018

Fotografia Europea 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo giugno 2018

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Vedere a Venezia e in Veneto 2018

Vedere nelle Marche 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012