Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Il Giornale dei detective dell'arte

Cantalupo in Sabina (Rieti)

Tutti per Palazzo Camuccini

Nonostante un accordo tra Regione e proprietà, l’edificio è abbandonato a se stesso e la piazza antistante transennata

L’antico e severo castello di Cantalupo, ora Camuccini, di impronta medievale, era sorto come fortificazione militare su preesistenti rovine di epoca romana, come testimoniano i resti di mura romane presenti nelle fondamenta dell’edificio e nelle abitazioni adiacenti. Nella seconda metà del Cinquecento l’edificio venne trasformato in un palazzo di impianto rinascimentale dal cardinale Pier Donato Cesi, vescovo di Narni; per sua volontà, il palazzo venne arricchito internamente da preziose decorazioni e affreschi che rappresentavano  paesaggi, grottesche, figurazioni allegoriche, molte delle quali ispirate alla figura del committente.
Passato di mano nel corso dei secoli successivi, nel 1862 venne acquistato da Giovanni Battista Camuccini, figlio del pittore neoclassico Vincenzo, che lo trasforma in un museo. Ora uno dei più bei palazzi storici della Sabina vive una situazione di degrado e di incuria che offende la storia e umilia la cultura. Qualche anno fa, con l’avvento di una nuova amministrazione comunale, ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Paolo Rinalduzzi, da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011


Ricerca


GDA novembre 2018

Vernissage novembre 2018

Focus on De Chirico 2018

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012