Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Andirivieni

Per la morte di Ettore Alessi

Uno degli oggetti più famosi del design italiano è lo spremiagrumi «Juicy Salif» realizzato da Philippe Starck nel 1990: si tratta anche di una delle produzioni più apprezzate e volute da Ettore Alessi, titolare della omonima notissima azienda di «made in Italy» per la casa, scomparso all’età di 84 anni lo scorso 30 maggio. Alessi era il presidente onorario dell’azienda fondata dal padre Giovanni, come «officina metallurgica», nel 1921. Per tutti i dipendenti (500, capaci di produrre oltre 7.500 pezzi al giorno nello stabilimento di Crisianello, Verbania) Ettore Alessi era però piuttosto un superdirettore tecnico, essendosi sempre occupato di prodotto insieme ai designer. Fu grazie a lui che negli anni Cinquanta, con il passaggio dalla metallurgia alla fornitura per alberghi e ristoranti, molti designer iniziarono a collaborare con l’azienda: ai primi Luigi Cassoni, Carlo Mazzeri, Anselmo Vitale si aggiunsero poi nel tempo Achille Castiglioni, Richard Sapper, Ettore Sottsass, Aldo Rossi, Stefano Giovannoni (scopino ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011


Ricerca


GDA novembre 2018

Vernissage novembre 2018

Focus on De Chirico 2018

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012