Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Le capricciose degli Uffizi

Un autoritratto di Maria Lassnig

Firenze. Nella collezione di autoritratti degli Uffizi sfilano soprattutto volti maschili, salvo poche eccezioni (presenti nel primo nucleo della raccolta voluta dal cardinal Leopoldo de’ Medici nel ’600) a conferma del ruolo subalterno delle artiste. La decima edizione del ciclo «I mai visti», l’appuntamento natalizio degli Uffizi alla Sala delle Reali Poste, dal 15 dicembre al 30 gennaio, è dedicato alle «Autoritratte. Artiste di capriccioso e destrissimo ingegno ritratte per gli Uffizi» (catalogo Polistampa): la mostra, a cura di Giovanna Giusti, riunisce 97 artiste: 58 sono le «storiche» (dalla Tintoretta a Lavinia Fontana, da Rosalba Carriera ed Elisabeth Vigée Le Brun alle meno note Marianna Waldstein, Irene Parenti Duclos, Therese Schwartze Van Duyl, Elza Ransonnet Villez, Marie Collart Henrotin) ma figurano anche Meret Oppenheim, la Laurencin, Käthe Kollwitz, Maria Lassnig, Olga Carol Rama. A queste si aggiunge un autoritratto di Maria Hadfield Cosway, esposto per la prima volta. Infine le 19 recenti acquisizioni che riguardano l’arte del secondo Novecento fino ai nostri anni. Troviamo Francesca Woodman e Ketty La Rocca, Carla Accardi, Giosetta Fioroni, Vanessa Beecroft, Berlinde de Bruyckere, Marilù Eustachio, Lucia Marcucci, Elisa Montessori, Jenny Holzer, Niki De Saint Phalle, Patti Smith.

Laura Lombardi, da Il Giornale dell'Arte numero 304, dicembre 2010


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012