Testata Arte e Imprese ilgiornaledellarte.comilgiornaledellarte.com


CONDIVIDI Condividi su Facebook

Postcards mercoledì 23 luglio 2014

Notizie in breve dal mondo delle Arti e delle Imprese

Il Giornale Arte e Imprese, webzine mensile del primo mercoledì di ogni mese, vi dà appuntamento ogni settimana, con il caffè mattutino. Sempre il mercoledì, il giorno «di mezzo», un aggiornamento, con «cartoline» dal mondo, tra i mondi delle Arti e Imprese

Coesione è competizione. Lo dimostra Ducati

Bologna. Il recente rapporto «Coesione è competizione» di Fondazione Symbola per le Qualità Italiane, Unioncamere Camere di Commercio d’Italia e Consorzio Aaster Agenti di Sviluppo del Territorio ha dimostrato che  il 39% delle Imprese che hanno relazioni con comunità, territori e istituzioni non profit registrano un  fatturato maggiore rispetto alle altre.. Allo stesso modo l’occupazione cresce nel 22% delle aziende coesive, contro il 15% delle altre. Insomma, la coesione fa crescere le Imprese, dimostrando, come ha affermato il presidente di Symbola Ermete Realacci, che «c’è un nesso forte tra ricchezza della società e forza dell’economia: dove la società è più vitale, la crisi morde meno».
Un esempio dell’avanzamento delle aziende che istituiscono un rapporto collaborativo con i consumatori è fornito da Ducati, marchio storico della moto artigianale made in Italy che per il lancio dell’anno prossimo del suo nuovo Scrambler Ducati si è affidato al pubblico per dare un senso rinnovato al marchio. Come? Lanciando un video contest - «Scrambler You Are» - prodotto dal Future Film Festival, il Festival Internazionale di Cinema Animazione e Nuove Tecnologie di Bologna, per cui si chiede di ridefinire l’immagine dello storico Scrambler degli anni '60 e '70 con elementi contemporanei.
Il montepremi è di 8.000 euro, ripartiti tra 4 premi finalisti, selezionati da una giuria online e una ufficiale composta da personaggi del cinema e della comunicazione.


A Kilometro Rosso Arte e Imprese sono una cosa sola

Bergamo. Nasce «Artist-in-residence Kilometro Rosso», una residenza d’Artista e Impresa promossa dall'Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo e il Parco Scientifico Tecnologico di Stezzano Kilometro Rosso con l’obiettivo di offrire ai sette artisti under 35 selezionati rispetto a talento e versatilità di linguaggio, un programma formativo che rafforzi il legame tra il sistema dell'arte e quello delle Imprese.
L’iniziativa, curata dal Responsabile Multimedia di Accademia Carrara Augustin Sanchez e la critica e curatrice Alessandra Pioselli, si concluderà con una mostra  - Zona di innesco/Trigger Zone - ad ottobre nell'ambito della XII edizione di BergamoScienza presso il Parco di Kilometro Rosso, trasformato per l’occasione in una vera e propria cittadella dell’arte. Le opere saranno il prodotto del lavoro di condivisione e ricerca sul campo portato avanti dagli artisti in residenza con la guida di professionisti nel campo di biologia, chimica, eronomia, fisica, geologia, giurisprudenza, informativa, ingegneria, marketing, meccatronica e scienze mediche.
Un progetto, insomma, per esprimere le opportunità di interazione tra arte e mondo produttivo, per l’evoluzione sociale. Un esempio? Le performance ambientali, installazioni sonore, elaborazioni informatiche, esplorazioni materico-sensoriali, manipolazioni grafiche e iconiche, operazioni concettuali e sperimentazioni alchemiche che saranno esposte in mostra.
Il tutto in linea con la filosofia di Kilometro Rosso, tra i primi 10 luoghi d’eccellenza per l’innovazione in Italia, accreditato come Centro di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico - CRTT dalla Regione Lombardia e finalizzato a valorizzare il processo innovativo in ambito economico, tecnologico, sociologico e istituzionale; stringere il legame tra scienza di base, ricerca industriale, sviluppo tecnologico ed innovazione; e attivare lo sviluppo dell'innovazione nel territorio attraverso la collaborazione tra attori diversi, nazionali e internazionali.


Cento artigiani in  mostra a NY

New York. Il Museum of Arts and Design di New York presenta  - fino al 12 ottobre - «NYC Makers: The MAD Biennial», una mostra progettata dalla curatrice Jake Yuzna, che ritrae la creatività newyorchese attraverso più di cento artigiani, artisti e designer, creatori di oggetti o ambienti di notevole qualità.
Il Museo, che per vocazione è da sempre attento  all’abilità creativa a 360°, intende dare giusto spazio non solo a coloro che si son affermati nel loro campo d’azione, ma anche a chi normalmente opera dietro le quinte. La mostra vuole infatti essere il primo step verso un nuovo ciclo di iniziative volto ad esaminare la cultura contemporanea del fare a NY. Secondo questo principio NYC Makers trasforma il MAD in uno studio di produzione, dove i prodotti esposti si affiancano a programmi live come sfilate di moda, progetti d’intervento sociale, esplorazioni culinarie, sottolineando così lo stretto rapporto tra il fare materiale e immateriale della New York odierna.


©Riproduzione riservata

di Micole Imperiali


Ricerca


GDA giugno 2017

Vernissage giugno 2017

Focus on Boetti maggio 2017

Copertina RA Sponsor novembre 2011

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2017

Vedere in Sicilia 2017

Vedere a Venezia e in Veneto 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012